Viaggio nei fiordi della Norvegia in crociera, consigli e periodo migliore

da , il

    State pensando a un viaggio nei fiordi norvegesi da fare in crociera? Seguite i nostri consigli sugli itinerari più suggestivi e scoprite qual è il periodo migliore per un entusiasmante viaggio nei fiordi della Norvegia. I fiordi norvegesi, nei quali scorre acqua salata, sono abitati da foche, focene e altri tipi di pesci, mentre tra le vette volano aquile e altre specie di uccelli. Grazie alla profondità che i fiordi raggiungono in alcuni punti, consentono la navigazione di grandi navi da crociera, per una immersione totale e ravvicinata nella bellezza della natura.

    Pensate a un itinerario che unisce i due aspetti più affascinanti della Norvegia: i fiordi, inseriti dall’UNESCO nel patrimonio mondiale, un ambiente unico e selvaggio, e le Isole Lofoten, l’arcipelago situato a nord del Circolo Polare Artico caratterizzato dalle montagne a picco sul mare e dai pittoreschi villaggi di pescatori. Un incontro con la splendida natura norvegese.

    I fiordi norvegesi più suggestivi

    La Norvegia è celebre per l’altissima concentrazione di fiordi, ma cosa sono di preciso, e come i sono formati? I fiordi della Norvegia furono scavati dal ghiaccio, dall’acqua del mare, dalla pietra e dalla roccia durante le ere glaciali. Sono un vero e proprio capolavoro della natura. I fiordi più conosciuti sono il Nærøyfjord, incluso nella lista dei Siti Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO, l’Aurlandsfjord (entrambi sono due bracci del Sognefjord), il Lysefjord, noto per la catena montuosa del Kjerag e per il pulpito (Preikestolen).

    Il fiordo più lungo e profondo della Norvegia si estende nell’entroterra nei parchi nazionali Jotunheimen e Jostedalsbreen: è il Fjærland nel Sognefjord, che raggiunge i 1.308 metri di profondità. L’Hardangerfjord, non lontano da Bergen, è noto soprattutto per i frutteti in fiore in primavera, il ghiacciaio Folgefonna e la cascata Vøringsfossen. L’azzurro Geirangerfjord protetto dall’UNESCO è circondato da maestose montagne dalle vette innevate, potenti cascate e vegetazione lussureggiante.

    Quando partire? Consigli sul periodo migliore per visitare la Norvegia e i suoi fiordi

    Qual è la stagione migliore per un viaggio nei fiordi in Norvegia? Come godere del clima migliore? Ogni stagione ha il proprio fascino, ma bene sapere che in estate arrivano le giornate luminose e il clima si riscalda, mentre l’inverno offre l’opportunità di ammirare l’aurora boreale. Per ammirare le straordinarie e speciali caratteristiche della costa occorre invece visitare le zone durante l’autunno e la primavera, le stagioni che offrono la più grande varietà di colori e panorami. Nei vari periodi dell’anno, i fiordi e le montagne della Norvegia occidentale offrono attività come trekking, escursioni sui ghiacciai, pesca e cicloturismo.

    Organizzare una crociera nei fiordi norvegesi

    Una crociera nei fiordi norvegesi è un modo divertente per visitare questi incantevoli posti. L’Aurlandsfjord e il Nærøyfjord sono i più selvaggi e spettacolari bracci del Sognefjord. Una crociera è il modo migliore per ammirare la natura, i rilievi delle montagne, le cascate, i piccoli borghi. Sono diversi i tour organizzati disponibili tra cui scegliere. I viaggi in nave sono particolarmente emozionanti d’inverno, con le montagne ricoperte di neve e le cascate trasformate in ghiaccio.

    Ci sono navi giornaliere da Flåm a Gudvangen durante l’inverno, a cui è possibile combinare viaggi sulla Ferrovia di Flåm. Il famoso tour Norway in a nutshell prevede anche una crociera nel Nærøyfjord. Per i più avventurosi è possibile vivere un safari nell’Aurlandsfjord e nel Nærøyfjord, a bordo di un canotto a scafo rigido, alla scoperta della ricca natura selvaggia dei fiordi norvegesi.

    Panorami spettacolari dalla Norvegia