Viaggio di nozze in Giappone e Malesia tra modernità e natura incontaminata

da , il

    E’ arrivato finalmente anche per voi il momento di organizzare il viaggio di celebrazione del vostro matrimonio? Sicuramente sarete passati in un sol istante dalla gioia alla più totale disperazione, non riuscendo a districarvi tra le innumerevoli offerte a vostra disposizione. Niente paura, ci pensiamo noi! Perché non fare un viaggio di nozze in Giappone e Malesia? Certamente non si tratta di mete a portata di mano, tuttavia superato lo scoglio delle 20 ore di volo, non vi pentirete del vostro tour tra modernità e natura incontaminata. Scoprite tutti i luoghi da non perdere, quelli che almeno al primo viaggio in queste terre lontane non possono essere tralasciati.

    Giappone

    TOKYO

    Tokyo con i suoi 12 milioni di abitanti è la capitale del Giappone. E’ il luogo ideale per un viaggio nel futuro, ancora meglio di New York, molto più di Londra e Berlino messe insieme. Per esplorare Tokyo in realtà bisognerebbe avere una vita intera a disposizione, per questo è importante ottimizzare i tempi visitando i luoghi davvero imperdibili per un primo viaggio nella capitale nipponica. Il Mercato del Pesce di Tsukiji è un’insolita attrazione turistica da non perdere, se si vuole comprendere il profondo legame esistente tra giapponesi e i frutti del mondo marino: si tratta di uno dei più organizzati mercati del mondo e il più grande del Giappone. Di musei, templi e costruzioni architettoniche capaci di lasciare a bocca aperta anche i migliori esperti del settore, ve ne sono in abbondanza, tuttavia gli imperdibili sono il Museo Edo, il Palazzo Imperiale, gli incantevoli Giardini del Kokyo Gaien, il tempio buddista noto come Sensoji Temple (il più antico dell’intero Giappone) e il Museo Nazionale di Tokyo, che ospita migliaia di opere d’arte realizzate nel corso dei secoli. Se volete godervi una vista mozzafiato di Tokyo, salite al 45esimo piano del palazzo del Governo Metropolitano: foschia permettendo, potrete ammirare persino la vetta del Monte Fuji. Gli amanti dello shopping si segnino questi due nomi: Akihabara, dove è in vendita qualunque tipo di merce, dai robot ai gadget dei cartoni animati; Oriental Bazaar, fondato nel 1685, è il riferimento principale per i turisti in cerca di souvenir. Se avete tempo e siete amanti dei Festival e delle celebrazioni, non perdetevi la Festa dei ciliegi in fiore, che si svolge in primavera da marzo a maggio: uno spettacolo di rara bellezza.

    KYOTO

    La città di Kyoto, fondata nel 794, è stata capitale dell’Impero Nipponico per oltre un millennio. Custodisce entro i suoi confini una tale ricchezza di patrimoni storici e culturali, da essere una delle mete turistiche più ambite di tutto il Giappone. Kyoto è nota per l’incanto cromatico dei suoi spettacolari giardini zen, nondimeno per i suoi templi buddisti e per i santuari scintoisti.

    E’ impossibile visitarli tutti, noi vi consigliamo, tra i templi:

    Il Tempio Adashino Nenbutsu-ji, fondato da Kobo Daishi per onorare le anime dei defunti anonimi, morti nell’area di Adashino tra il periodo Heian e il periodo Edo, è simbolo dell’evanescenza della vita. Ogni anno, il 23 e 24 agosto viene organizzata una cerimonia, chiamata Sento Kuyo, durante la quale vengono accese migliaia di candele, per commemorare le anime dei morti rappresentate dalle 8 mila statuette di pietra.

    Il Tempio Anao ji: nell’ingresso principale c’è una statua di Shaka Nehan a grandezza naturale che si dice curi le malattie. Molte persone si recano in questo luogo con la speranza di guarire: la credenza vuole che sfregando la parte del corpo della statua corrispondente a quella malata, essa guarisca.

    Il Tempio Eikan-do: è uno dei più antichi templi di Kyoto. Ospita la statua di Amida, designata patrimonio culturale dal governo giapponese. In questo luogo, in autunno, le foglie di 3000 alberi d’acero cambiano colore, dando vita ad un paesaggio quasi surreale, carico di energia positiva.

    Tra i santuari:

    Santuario Ebisu – Jinja: è uno dei santuari di Ebisu (dio della prosperità) più popolari del Giappone. Uomini e donne di successo vengono qui per acquistare amuleti che sembrano garantire fortuna.

    Santuario Kifune jinja: è conosciuto per essere il luogo in cui la scrittrice Izumi Shikibu pregò per riavere l’amore di suo marito.

    Se avete ancora tempo non mancate di visitare il Palazzo Imperiale (solo su prenotazione), antica residenza dell’Imperatore del Giappone, e il Castello di Nijo-jo, costruito nel 1603 e dichiarato patrimonio culturale, nel 1940.

    Non mancano nemmeno i musei, alcuni sono davvero curiosi:

    Il Japanese Coiffure Museum, un museo originale, che racconta la storia delle acconciature giapponesi dalle ere più antiche a quelle più moderne. Qui sono esposti ben 115 tipi di acconciature e 200 parrucche e ornamenti per capelli.

    Il Museo della cultura delle bacchette (Hashi): qui, oltre ad ammirare le 500 paia di bacchette esposte, potrete imparare la storia delle bacchette, sin dalle loro origini.

    MIYAJIMA

    Miyajima è una delle tre località più pittoresche dell’intero Giappone. Miyajima, che letteralmente significa ‘Isola Santuario’, è un luogo considerato sacro da oltre 1500 anni. Da non perdere è Itsukushima, uno dei santuari Shintoisti più venerati del Giappone.

    OSAKA

    Osaka è una città che pullula delle più moderne forme di architettura, tuttavia custodisce anche alcuni degli elementi tipici della tradizionale cultura giapponese. Da visitare il Castello di Osaka, che fu commissionato nel 1580 da Hideyoshi Toyotomi come simbolo di potere, dopo il successo ottenuto nell’opera di unificazione del Giappone. Osaka è una meta prediletta anche per gli amanti dello shopping, la città infatti è ricca di centri commerciali. Il quartiere Dotomburi invece è il luogo perfetto per gli amanti del divertimento.

    Malesia

    Acque limpide e cristalline, lunghe spiagge bianche e la complicità di un clima mite (solo la costa orientale, da fine novembre a fine febbraio, è interessata dai monsoni), fanno della Malesia un vero e proprio paradiso incontaminato. E’ certamente il luogo perfetto per rilassarsi e godersi in totale tranquillità il proprio viaggio di nozze. Pulau Perhentian, sulla costa orientale, è rivestita da giungle vergini e palme, con spiagge dalla sabbia bianchissima ed è circondata da un mare in cui specchiarsi e scoprire giardini di coralli. E’ il posto ideale per chi vuole vivere in totale relax, ma è perfetto anche per chi ama esplorare la natura facendo snorkeling: noleggiando piccole barche, potrete infatti andare alla scoperta di baie nascoste e spiagge deserte. L’isola di Redang, insieme ad altre otto isolette, costituisce un meraviglioso parco marino, dotato di un’incredibile varietà di coralli e pesci. Kapas è una piccola isola dalle acque color smeraldo e dalle spiagge bianchissime. Tioman è invece una delle più celebri isole malesi, per alcuni una delle più belle del mondo: nei suoi fondali vi sono punti di immersione dove la visibilità è addirittura di 33 metri!

    Iniziate a sognare il vostro viaggio di nozze in Giappone e Malesia, curiosando nella fotogallery che abbiamo realizzato per voi, qui sopra.