Vacanze al mare economiche: calano i prezzi degli hotel ma salgono Ucraina e Polonia

da , il

    Vacanze al mare economiche: calano i prezzi degli hotel ma salgono Ucraina e Polonia

    Vacanze al mare economiche? Sì, secondo l’ultima indagine di Trivago. Complice la crisi economica, il calo delle prenotazioni e il tentennamento della stagione estiva, che sembra non voglia proprio partire, gli hotel delle mete estive estive più ricercate in Italia hanno abbassato i prezzi del 6% rispetto all’anno scorso. Al contrario, aumentano invece i costi degli alberghi in Ucraina e Polonia, sede degli Europei 2012.

    In attesa di sapere quanto pagheremo di Imu, se avremo ancora un lavoro al rientro dalle ferie e a quanto ammonterà lo stipendio da settembre in poi, almeno all’orizzonte si profila una buona notizia. Andare al mare costerà meno e, se non possiamo proprio parlare di prezzi low cost, per lo meno pagheremo tariffe inferiori rispetto a quelle applicate nel 2011.

    I dati dell’Osservatorio del motore di ricerca hotel Trivago parlano chiaro: si punta sul prezzo per attirare i turisti, gli incerti dell’ultimo momento, gli amanti del last minute. Perchè alla fin fine, in tempi di crisi, a fare la differenza è proprio il fattore budget (e non è un caso, infatti, che anche Ryanair abbia lanciato un portale che compara i prezzi degli hotel low cost).

    Detto questo, se siete lucertole da spiaggia, se amate il mare, se per voi la vacanza senza il rumore delle onde in sottofondo e il profumo della crema solare nel naso non ha senso, beh, preparate i bagagli, consultate la lista delle spiagge Bandiera Blu 2012 in Italia e state pronti a partire.

    Rispetto ai prezzi di giugno 2011, i cali più vistosi sono nelle seguenti località:

    • Bellaria-Igea Marina (Rn): 103 euro a camera, -22%
    • Lignano Sabbiadoro (Ud): 113 euro, -20%
    • Olbia (Ot): 105 euro, -14%
    • Jesolo (Ve): 115 euro, -14%
    • Palinuro (Sa): 114 euro, -14%

    Per quanto riguarda invece le regioni italiane più economiche, ecco la classifica:

    • Abruzzo: 90 euro a notte in camera doppia
    • Calabria: 92 euro a notte in camera doppia
    • Emilia Romagna: 100 euro a notte in camera doppia
    • Umbria: 100 euro a notte in camera doppia

    Se il vostro portafoglio è più leggero rispetto all’anno scorso, allora state lontani da:

    • Taormina (Me): 195 euro, + 10%
    • Riccione (Rn): 140 euro, + 9%
    • Sorrento (Na): 157 euro, + 7%
    • Ischia (Na): 168 euro, + 4%

    Infine, un appunto per gli appassionati di calcio: seguire gli Europei 2012 in loco e assistere di persona alle partire della Nazionale Italiana vi costerà caro. A Varsavia l’aumento della tariffa media a camera è aumentato dell’87%, assestandosi intorno a 176 euro. Seguono, ovviamente sull’onda dell’aumento incontrollato, anche le altre città polacche e ucraine: Breslavia (139 euro, + 65%), Poznan (182 euro, + 114%) e la super richiesta Kiev, sede della finalissima (234 euro, + 60%).