Usare il cellulare in aereo: quali le compagnie aeree che lo permettono?

da , il

    Usare il cellulare in aereo: quali le compagnie aeree che lo permettono?

    Usare il cellulare in aereo è sempre stato un tabù sin dall’invenzione degli apparecchi mobili. Le misure di sicurezza prevedono infatti un rischio minimo di interferenze con le apparecchiature elettroniche del velivolo, che ovviamente potrebbe diventare notevole se tutti i telefonini fossero accesi e in uso contemporaneamente. La nuova tecnologia permette comunque di impostare i propri cellulari in modalità “aereo” proprio per poter restare accesi durante il volo.

    Ma da un paio di anni a questa parte abbiamo visto che il cellulare in aereo si può usare anche per effettuare chiamate, e molte compagnie aeree si stanno muovendo in questo senso. L’ultima arrivata è la Virgin Atlantic, che ha istituito il servizio sui suoi Airbus A330 e sui Boeing 747, esclusivamente sulla tratta Londra-New York. Con un cellulare abilitato al roaming internazionale si possono effettuare telefonate alla tariffa del roaming stesso, e senza costi aggiuntivi.

    Il servizio è offerti in collaborazione con AeroMobile, una società specializzata che appartiene al gruppo di telecomunicazioni norvegese Telenor. La compagnia ha installato le apparecchiature per l’utilizzo dei telefonini su oltre 100 velivoli appartenenti a varie compagnie aeree. Air France fu la prima a installare il servizio, che subito ottenne un grosso riscontro. Seguirono poi Emirates, che ha investito 27 milioni di dollari per fornire il servizio a 350 voli su un totale di 49 destinazioni. Qatar Airways l’ha impiantato su 22 aeromobili. Anche British Airways e Malaysia Airlines sono dotate del servizio, e persino la low cost Ryanair su alcuni aeromobili.

    Per tutti vale sempre la stessa regola: il cellulare va assolutamente tenuto spento in fase di decollo e atterraggio. Quando invece il servizio sarà attivo, si accenderà una luce che lo segnalerà. Ma, come per le vecchie telefonate via satellite che si effettuavano con un telefono apposito a bordo del velivolo, non sarà possibile effettuare più di sei telefonate in contemporanea. Il che vuol dire che non più di sei passeggeri alla volta potranno parlare al cellulare in volo.

    Anche se per motivazioni tecniche, francamente riteniamo che sia anche una buona limitazione per il rispetto degli altri passeggeri. Immaginate se fosse possibile far parlate tutti quanti al telefono contemporaneamente? Difficilmente la gente rinuncerebbe a tale privilegio, e si avrebbe un coro di voci confuse di tutti i drogati del cellulare che non vedono l’ora di comunicare a famiglia e amici quanto è bello volare sopra le nuvole. Con conseguente giustificabile disprezzo di quelli che invece in aereo vorrebbero solo leggere o dormire. Pensate che la Qatar Airways detiene la gestione del servizio per tutto il volo: il che può dire che sui loro aerei gli assistenti possono decidere di disattivarlo sulle tratte a lungo raggio per permettere ai viaggiatori di rilassarsi.