Uomo baffuto è sempre piaciuto?

Uomo indiano
Uomo indiano

India capitale degli uomini con barba e baffi. E’ il risultato di una classifica apparsa sul web che ha reso nota la densità di uomini baffuti nei vari Paesi del mondo. Una curiosità che sicuramente potrà interessare le ‘viaggiatrici’ più o meno amanti del vezzo maschile, molto in voga anche in Italia fino a qualche decennio fa.

A portare barba o baffi nel sud dell’India è, infatti, circa l’80% degli uomini. Questo soprattutto perchè sono considerati da sempre un potente simbolo di virilità nella
cultura indiana. Ma l’India è anche la capitale di un altro record: l’uomo con i baffi più lunghi del mondo. Nel 2004 misuravano: 12.5 piedi.

Messico: lunghi e folti sotto il sombrero

Uomo messicano
Uomo messicano

Al secondo posto non poteva che esserci il Messico. Secondo lo steriotipo internazionale, l’immagine dell’uomo messicano ha sicuramente lunghi e folti baffi che spuntano al di sotto del sombrero, il tipico cappello messicano.
Non a caso le icone della storia del Paese sono Emiliano Zapata e Pancho Villa e, andando ancora più indietro, molti popoli indigeni usavano farsi crescere peli sul viso, credendo così di dimostrare la loro superiorità nel momento in cui arrivavano i colonizzatori europei. Qualunque sia la ragione, il Messico è uno dei leader mondiali della densità di baffi!

Pakistan: simbolo di virilità

Uomo pakistano
Uomo pakistano

In Pakistan è probabilmente la religione che gioca un ruolo importante anche nel look degli uomini. Si tratta, infatti, del secondo Paese musulmano al mondo, con circa 173 milioni di credenti.
Il Pakistan condivide alcune analogie storiche con l’India e, probabilmente, anche le tradizioni culturali che pongono la barba a simbolo di virilità.

Germania: sulle orme di Nietzsche

Uomo tedesco
Uomo tedesco

Da Bismarck, il grande statista tedesco, al filosofo Friedrich Nietzsche fino ad arrivare ad Albert Einstein, sono tanti gli uomini famosi della cultura germanica che hanno dimostrato che indossare un paio di baffi è una componente essenziale dell’essere tedesco.

Iran: barba e baffi come il Presidente

Iran, Mahmud Ahmadinejad
Iran, Mahmud Ahmadinejad

In Iran, è la barba di Mahmud Ahmadinejad, il presidente in carica dal 2005, il simbolo del Paese. Così come i baffi della stella del calcio Ali Daei, che detiene il record di marcatore più prolifico del mondo.

Egitto: simbolo di appartenenza religiosa

Uomo egiziano
Uomo egiziano

Con una popolazione stimata di circa 83 milioni di abitanti, l’Egitto è uno dei Paesi più popolosi del Medio Oriente nonchè un degno rappresentante nella nostra classifica! Come in molte nazioni musulmane, vedere uomini con i baffi è molto popolare. Anche le principali figure politiche egiziane sono state fan dei baffi, basti pensare agli ex presidenti Gamāl ‘Abd al-Nāṣer e Muhammad Anwar al-Sādāt.

Turchia: solo per anziani

Uomini turchi
Uomini turchi

Nonostante un’inversione di tendenza tra i giovani, i baffi svolgono ancora un ruolo importante nella società turca e restano un forte simbolo della mascolinità tra i suoi 75 milioni di abitanti.

Stati Uniti: moda freakettona

Uomo Statunitense
Uomo Statunitense

Nonostante i cambiamenti della moda, gli Stati Uniti restano nella classifica dei primi dieci Paesi per numero di uomini con i baffi. Si stima che circa 10 milioni di abitanti attualmente in America abbiano un paio di baffi. La maggior parte di loro vive a Brooklyn? Queste secondo le indiscrezioni.

Ungheria: solo se super curati

Baffi ungheresi
Baffi ungheresi

Un altro paese europeo nella top ten è l’Ungheria. I baffi non saranno necessariamente la moda scelta dagli ungheresi al giorno d’oggi, ma sono stati a lungo molto popolari nella nazione del Danubio.

Bulgaria: una moda sempre attuale

Uomo bulgaro
Uomo bulgaro

La Bulgaria è al decimo ed ultimo posto della classifica degli Stati con il maggior numero di uomini con i baffi.
L’Italia è dunque fuori dalla top ten! Nel Belpaese la moda del baffo ha ormai perso definitivamente la sua forza.