Un’invasione di mostri a New York

Una delle città simbolo degli Stati Uniti, New York è stata colpita da un’invasione di mostri: cosa ne dite? Rassicuratevi.. i mostri ci sono, ma si tratta di creature in pixel inventate dalla fantasia di un graphic artist.

Per visitare tutti i musei di New York sicuramente una vacanza non basterebbe, ma nella Grande Mela l’arte da sempre vive nelle strade, si incontra imprevedibilmente tra un murales e l’aroma di una città che si nutre di cultura pop, profondamente intrisa di un popular che continuamente inventa e smitizza se stesso.

Una New York inconsueta e virtuale è quella che si presenta attraverso la video art di un’invasione di mostri a 8-bits.

Creato dalla sfrenata fantasia di un’acuta mente della graphic art, Pixels è un corto firmato da Patrick Jean, che ha filmato la città per poi ridisegnarla con un’invasione in versione digitale.

Avevamo già visto New York reinterpretata dall’opera di Jan Vormann, l’artista di strada tedesco che ha riempito le crepe dei palazzi di colore utilizzando i celebri mattoncini Lego, ora la città subisce un’altra incursione nell’intricato e affascinante mondo dell’arte.

Mostri virtuali per un’arte che si mescola con il gioco e le sperimentazioni del web per un luogo, come New York, dove la cultura trae ispirazione da un ovunque tecnologico che respira creatività.