Una giornata DiverGente ad Eurochocolate 2010

DiverGente
DiverGente

Perchè l’Eurochocolate 2010 di Perugia, ovvero la manifestazione dedicata al cioccolato più importante d’Italia, sia veramente il festival di tutti e riesca ad avvicinare a questo dolcissimo alimento il maggior numero di persone possibile, anche quest’anno una delle giornate dell’evento sarà…diverGente!

Disabili in vacanza: parlarne è ancora difficile? Sembrerebbe di no visto che, fortunatamente, anche il mondo del turismo è sempre più sensibile a questa fetta di viaggiatori che ha esigenze e necessità particolari ma non per questo meno diritti. Anche Eurochocolate 2010 si attrezza a questo scopo e, per il secondo anno consecutivo, ha organizzato proprio per oggi la giornata DiverGente in collaborazione con la cooperativa sociale che porta lo stesso nome.
L’iniziativa l’anno scorso ha richiamato oltre 100 persone disabili e non vedenti affluite a Perugia per partecipare alla kermesse. Di cosa si tratta? Semplice, di percorsi preferenziali, degustazioni dedicate e l’assistenza di un gruppo di operatori sociali che saranno al fianco dei visitatori con disabilità per far vivere loro il meglio di Eurochocolate.
Quest’anno, inoltre, Eurochocolate ha cercato di fare qualcosa di più: oltre ai servizi di assistenza garantiti da DiverGente, infatti, ci saranno degli appositi infopoint dedicati alle persone disabili, con l’obiettivo di rendere la manifestazione più fruibile per tutti. Il programma della giornata DiverGente è ricco di eventi e possibilità, con gli operatori a disposizione dal mattino alla sera perchè tutti i partecipanti possano divertirsi fino in fondo. E quale occasione migliore che terminare una giornata immersa nel cacao se non con una visita al museo e alla fabbrica della Perugina?
Per una volta, quindi, il cioccolato fungerà da tramite tra una città splendida ma ricca di barriere architettoniche come Perugia e uno dei festival più importanti d’Italia che vuole essere alla portata di tutti: d’altra parte, ad Eurochocolate sono abituati a trasformare questo cibo degli dei in qualsiasi cosa, comprese vere e proprie opere d’arte di cioccolato.