Tour del Portogallo in auto: un itinerario per scoprire il paese tra natura e cultura

da , il

    Il modo migliore per visitare il Portogallo è farlo in auto: questo stato, anche se non molto grande, ha infatti moltissime imperdibili attrazioni, che però a volte si trovano anche in luoghi difficilmente o per nulla raggiungibili con i mezzi pubblici. Se siete amanti dei viaggi on the road quindi, non perdetevi il nostro esempio di itinerario per scoprire i mille volti del Portogallo, tra natura, città e splendide spiagge. Per non stancarsi troppo ed arrivare sul posto freschi, il consiglio è quello di noleggiare l’auto anzichè partire in macchina direttamente dall’Italia, ma se amate i lunghi viaggi, la scelta sta a voi! Se optate per il noleggio, potete utilizzare Lisbona e Porto, le due città principali sicuramente da vedere, come basi di arrivo e di partenza per il vostro viaggio: nel visitare le città però evitate l’auto, perchè il traffico è tremendo e comunque ci sono mezzi pubblici davvero efficienti. Il periodo consigliato per un viaggio simile è la tarda primavera o l’inizio dell’estate, perchè poi le temperature arrivano fino ai 47 gradi, mentre l’inverno, nelle zone montuose e sulla costa, è generalmente freddo.

    Nell’ itinerario che vi proponiamo, la partenza è da nord, a Porto, per arrivare all’estremo sud, a Faro: come già accennato, la città di Porto è una delle mete irrinunciabili del viaggio. Partendo dal centro storico patrimonio dell’UNESCO, il quartiere di Ribeira, si passa al centro città con la Avenida dos Aliados, al Palacio de Cristal con i suoi splendidi giardini, per arrivare alle suggestive chiese romaniche e alla Casa da Música, costruita nel 2001 quando Porto fu nominata Capitale europea della cultura insieme a Rotterdam. Da qui si inizia a scendere verso sud e si incontra prima Lusa, in cui sostare per visitare la meravigliosa Serra di Buçaco, e poi Coimbra: l’attrazione della città è senza dubbio l’università, fondata nel 1290 tra le prime in Europa. Proseguendo, prima di arrivare a Nazarè, troverete Fatima, famoso luogo di pellegrinaggio, in cui visitare il santuario. Nazarè è una deliziosa località balneare situata in un’ampia baia: oltre ad essere famosa per i surfisti perchè qui è stata registrata l’onda più alta mai cavalcata dall’uomo, ha un grazioso porto in cui vedere le variopinte barche dei pescatori, e il quartiere di Sitio, situato su un promontorio a picco sul mare e raggiungibile in funicolare.

    Da Nazarè, sulla strada per Lisbona, si incontra Obidos, un caratteristico paesino medievale fortificato in cui visitare il castello e la Chiesa di Santa Maria, e poi, finalmente si arriva alla capitale: Lisbona è una città piena di vita, divertente e che si può godere appieno anche in famiglia, divertendosi con i bambini. Le attrazioni da visitare sono molteplici: il Castelo de São Jorge, che domina il quartiere dell’Alfama, il più antico della città; la Torre di Belém, da dove partì Vasco da Gama; il Parque das Nações, quartiere che ha ospitato l’Expo del 1998; il meraviglioso Monastero dos Jerónimos, esempio di architettura manuelina, che ospita le memorie dei grandi portoghesi; il quartiere di Belém; la Praça Marquês de Pombal, da cui parte il Parco Eduardo VII, il più grande della città. Inoltre, alloggiando a Lisbona, si possono visitare le località più caratteristiche della sua costa: segnaliamo Cascais, Estoril, località mondana conosciuta per il suo casinò, e Sintra.

    Dopo esservi presi tutto il tempo per visitare Lisbona e la sua costa, scendete verso Setúbal per visitare il Castelo de São Felipe e la Chiesa de Jesus, e poi proseguite fino a Évora, patrimonio dell’umanità dell’UNESCO. Qui consigliamo di visitare il Tempio romano di Diana, l’antica università e la Cattedrale, che ha un aspetto di chiesa-fortezza del XIII secolo. Dopo la visita ad Évora, è il momento dell’ultima tappa del nostro viaggio, Faro: la città è una località turistica dell’Algarve, con una laguna che la separa dall’Oceano Atlantico protetta dal Parque natural da Ria Formosa. Qui potrete visitare la Cattedrale del Sé, che sorge su un sito che nel corso della storia ha ospitato un tempio romano, una chiesa visigota e una moschea, la cappella gotica di São António do Alto, sopraelevata rispetto alla città, da cui si gode di una vista favolosa, e la Città Vecchia, all’interno di mura arabe medievali. A Faro è presente anche un aeroporto, quindi da qui potrete comodamente ritornare in Italia senza passare per Lisbona.