Tolosa: cosa vedere nella ‘città rosa’ di Francia

[multipage]

Tolosa

Vi incuriosisce Tolosa, ma non sapete cosa vedere nella ‘città rosa’ di Francia? Questa cittadina, costantemente in bilico tra l’essere una realtà di provincia e la volontà di diventare qualcosa di più, è decisamente molto interessante. Tolosa è accogliente, intrigante, elegante e romantica al punto giusto, perfetta per le coppie, ma anche per le famiglie con bambini. Siete pronti a scoprire cosa c’è da vedere assolutamente a Tolosa? Continuate a leggere…[/multipage]

[multipage]Cosa vedere a Tolosa: Basilica di St Sernin Toulouse

St Sernin Toulouse

(Immagine via Wikipedia, licenza CC senza modifiche)

Una delle imperdibili bellezze architettoniche di Tolosa è la Basilica di San Saturnino (in francese Basilique Saint-Sernin). Costruita sulla tomba di san Saturnino martire e primo vescovo di Tolosa, costituisce uno dei migliori esempi di architettura romanica nel sud della Francia. Grazie alle sue imponenti dimensioni, la Basilica di San Saturnino è seconda soltanto a quella di Santiago de Compostela. Inoltre, questo edificio sacro, dal 1840 è stato nominato Monumento storico di Francia ed è stato inserito nel Patrimonio dell’umanità dell’UNESCO, nel 1998. Essendo una tappa del Cammino per Santiago di Compostela, è costantemente visitata da migliaia di turisti. Non vorrete mica perdervela?[/multipage]

[multipage]Cosa vedere a Tolosa: Pont Neuf

Tolosa Pont Neuf

(Immagine via Flickr – Jackme 31, licenza CC senza modifiche)

Il Pont Neuf di Tolosa (ovvero il Ponte Nuovo), nonostante il suo nome, è il ponte più antico di Tolosa. La sua costruzione, ordinata dal Re di Francia Francesco I, fu avviata nel 1544, sotto la tutela dell’architetto Nicola Bachelier. I lavori furono completati soltanto nel 1632. Oggi, il ponte è percorribile sia a piedi che in bicicletta (è dotato di pista ciclabile). Potrete anche scegliere di ammirarlo da un punto di vista alternativo, facendo una crociera sulla Garonna. Un’esperienza interessante, oltreché romantica![/multipage]

[multipage]Cosa vedere a Tolosa: Canal du Midi

Canal de Brienne

(Immagine via Commons.Wikimedia, licenza CC senza modifiche)

Canal du Midi, che collega la città di Sète con Tolosa, è stato inaugurato nel 1681, dopo oltre 15 anni di lavori. Dal 1996, è stato inserito tra i Patrimoni Mondiali dell’Umanità dall’UNESCO. Il Canal du Midi è uno dei luoghi preferiti dagli stessi abitanti di Tolosa, nondimeno è molto apprezzato dai turisti. Fatevi una passeggiata lungo il canale, a piedi, sui roller o in bici, decidete voi, ma non perdete l’occasione di camminare all’ombra dei platani, che costeggiano il corso d’acqua. In alternativa, potete fare una piccola crociera in barca sulle acque verdi del canale.[/multipage]

[multipage]Cosa vedere a Tolosa: Museo Saint-Raymond

Musée Saint Raymond

(Immagine via Commons.Wikimedia, licenza CC senza modifiche)

Gli appassionati di storia non possono invece perdersi il Museo Saint Raymond: si tratta del Museo Archeologico di Tolosa, che ha sede presso il cinquentesco palazzo Saint-Raymond. Al suo interno sono custodite circa 1000 opere che evocano lo stile di vita dei Celti e dei Romani nella regione di Toulouse. Molto interessanti sono le opere provenienti dal sito Chiragan, in Martres-Tolosane, situato a circa 50 km a sud di Tolosa. Qui furono scoperti tesori scolpiti dell’epoca romana: rilievi di marmo che rappresentano le fatiche di Ercole, copie romane di sculture greche e ritratti d’imperatori romani.[/multipage]

[multipage]Cosa vedere a Tolosa: Jardin des Plantes

Jardin des Plantes, Toulouse

(Immagine via Commons.Wikimedia, licenza CC senza modifiche)

In un tour di Tolosa non può mancare una visita a le Jardin des Plantes: si tratta di giardini botanici situati a sud ovest del centro della cittadina francese. L’antico orto botanico di Tolosa si estende su 7 ettari, tra il viale Jules Guesde, il vicolo-Frédéric Mistral, l’Alfred-Duméril Street e la Rue Lamarck. All’interno di questi giardini sono custodite numerose statue, oltreché edifici antichi, in parte rinnovati. Da non perdere assolutamente le cascate, piccole e fatate. E’ il luogo ideale per una passeggiata in compagnia dei più piccoli, tra la natura e i numerosi animali presenti, avranno molto di che divertirsi![/multipage]