Spiagge più pericolose al mondo, non metterci piede: sono le tue mete preferite

Non tutte le spiagge sono paradisiache. Meduse velenose, attacchi di squali, inquinamento. Sono solo alcuni dei pericoli di molte spiagge. Ecco quali devi evitare.

Spiagge pericolose
Spiagge pericolose- viaggi.nanopress.it

Pensare al mare sorseggiando una deliziosa cioccolata o un tè caldo è sempre un piacevole sogno. E i più fortunati potranno addirittura partire per mete esotiche fra pochi mesi, per Natale.

Ma l’autunno e l’inverno si rivelano davvero molto utili quando si pensa alla prossima vacanza: è il momento ideale per decidere la destinazione giusta. Ma attenzione perché alcune spiagge sono molto pericolose e dovrebbero essere evitate a tutti i costi. 

Le spiagge pericolose assolutamente ad evitare

Oggi, le spiagge sono regolarmente presenti nelle immagini da cartolina come luoghi idilliaci pieni di palme da cocco, sabbia bianca, belle ragazze in bikini e surfisti che cavalcano onde perfette, luoghi dall’aspetto non pericoloso.

Milioni di persone in tutto il mondo amano le spiagge durante le vacanze e per le opportunità creative, tra cui surf, nuoto, pesca, prendere il sole, collezionare conchiglie, correre, portare a spasso il cane, dormire, contare i granelli di sabbia e molte altre attività.

Ma le spiagge hanno anche un altro lato, un lato che può essere addirittura pericoloso. Vediamo insieme le spiagge più pericolose del mondo.

Pericoli che non pensavamo di trovare in spiaggia

Iniziamo subito dalle meravigliosi Hawaii e la sua bellissima spiaggia Hanakapiai. Sebbene questa spiaggia possa sembrare un paradiso, molte persone non hanno prestato attenzione ai numerosi avvertimenti sulle correnti mortali.

Fraser Island – viaggi.nanopress.it

Poiché la costa non è protetta da alcuna barriera corallina, le correnti si sollevano fino a trascinare chiunque e qualsiasi cosa in mare. Circa 83 persone hanno già perso la vita lì dopo aver fatto un tuffo.

Rimanendo negli USA, ci spostiamo in Florida, alla New Smyrna beach, conosciuta come la “capitale mondiale dell’attacco degli squali”. Solo l’anno scorso sono stati registrati 17 attacchi. Si pensa che una corrente vicina che porta i pesci esca sulla costa di New Smyrna ne faccia un punto caldo per l’ora di pranzo degli squali.

Gli esperti stimano che le persone hanno 10 volte più probabilità di essere morsi su questa spiaggia che in qualsiasi altra parte del mondo.

Altro posto incredibile è l’Australia, le acque di Fraser Island sono off limits. A meno che tu non abbia paura di nuotare tra gli squali e le meduse mentre combatti contro le forti correnti marine. Potresti anche imbatterti nei ragni più letali del mondo, nei coccodrilli marini o nei dingo che di tanto in tanto attaccano l’uomo.

Sempre in Australia in Queensland, ogni anno tra ottobre e aprile innumerevoli stormi di Cubomeduse forzano le barriere di centinaia di spiagge della costa nord del paese. È la specie di medusa più velenosa al mondo, responsabile di almeno 70 morti dal 1883. La sua puntura è così dolorosa che alcune persone muoiono di arresto cardiaco prima ancora di raggiungere la riva.

Italia: può sembrare un paradiso, ma questa spiaggia di sabbia bianca ha un segreto terribile

Questa spiaggia, soprannominata Spiaggia Bianca, si trova a Rosignano Marittimo vicino a Livorno, sulla costa toscana. Tuttavia, è diversa da qualsiasi altra spiaggia, poiché la sua sabbia bianca e il mare trasparente nascondono un terribile e pericoloso segreto.

Spiaggia Bianca, Livorno – viaggi.nanopress.it

La maggior parte delle persone coglie l’occasione per scattare foto e pubblicarle su Instagram, motivo per cui questa spiaggia è definita “la spiaggia più instagrammabile d’Italia“. A prima vista, questo posto è senza dubbio paradisiaco e bellissimo. Ma la sabbia bianca e il mare trasparente nascondono un vero e proprio incubo ecologico.

Il motivo per cui la sabbia è così bianca e l’acqua così trasparente è a causa della fabbrica Solvay (che produce prodotti chimici) situata vicino alla spiaggia, che versa tutti i tipi di sostanze tossiche direttamente nell’acqua.

Secondo un’indagine, ogni anno vengono gettati in mare migliaia di chili dei seguenti prodotti: arsenico, cromo, rame, mercurio, nichel, piombo, zinco e cadmio. Questi metalli pesanti si trovano nell’acqua ma anche nella sabbia.

Tuttavia, nuotare qui non è proibito. In Italia le norme su dove si può nuotare sono molto meno rigide che altrove. Nel nostro paese si tiene conto solo dell’acqua contaminata da batteri E.coli ed enterococchi intestinali, nient’altro.

Poiché alla Spiaggia Bianca non ci sono questi batteri, è quindi consentito nuotare, ma lo sconsigliamo vivamente. I casi di cancro in questa regione sono più numerosi che in altre parti del paese.