Slow Fish al Salone del Gusto: presentata la fiera genovese del 2011

da , il

    Slow Fish al Salone del Gusto: presentata la fiera genovese del 2011

    Al Salone del gusto di Torino è stato presentato Slow Fish, l’evento che a fine Maggio 2011 animerà i padiglioni della Fiera di Genova, città marinara e con una lunga tradizione ittica alle spalle. Negli stand della regione ligure, tra i prodotti tipici, è stato illustrato il progetto che ha come obiettivo non solo porre l’attenzione sul problema della pesca ecocompatibile o sulla protezione di specie a rischio d’estinzione, ma soprattutto si vuole preservare la figura umana, ovvero il pescatore, un mestiere un po’ in crisi a causa di vari divieti recentemente imposti.

    L’impegno di Slow Food non si esaurisce solo nell’individuazione di prodotti della terra da proteggere ma estende la sua azione a tutto ciò che riguarda il cibo. Uno dei più grandi patrimoni italiani è rappresentato dai prodotti del mare, freschi, che troviamo sulle nostre tavole. E’ nata così Slow Fish, che riguarda appunto la salvaguardia degli esemplari più rari e che si occupa in generale del mondo ittico. Se Al salone del Gusto ci sono i Presidi Slow Food ( di terra), a Genova il prossimo anno, in occasione della quinta edizione di Slow Fish, avremo i presidi del mare e il mercato, dove i visitatori potranno acquistare pesce fresco e di ottima qualità.

    La scelta del Salone del Gusto 2010 di Torino di sostenere l’ecologia è stata decisiva, perché, come avevamo ipotizzato, anche altre manifestazioni verranno organizzate con un occhio di riguardo all’ecosistema. E questo è ciò che accadrà a Genova dal 27 al 30 maggio 2011. Di sicuro si tratterà di un evento più piccolo rispetto al Salone del Gusto ma non per questo meno importante. Seguendo la filosofia di Slow Food di mangiare imparando, saranno organizzati dei laboratori, delle attività didattiche e non mancherà ovviamente l’occasione di degustare piatti prelibati. Anche per Slow Fish è garantita la presenza dell’enologia, che aiuterà il pubblico ad individuare il giusto vino da abbinare a piatti di pesce. La manifestazione sarà incentrata sulla figura del pescatore, un mestiere a rischio a causa dell’introduzione di norme relative alla pesca.

    Durante l’evento verranno passate in rassegna le tecniche di raccolta del pesce, per mostrare come esse siano cambiate e si siano evolute nel corso degli anni.

    Anche il salone del pesce di Genova sembra interessante,ma per ora godiamoci il terzo giorno della manifestazione torinese.