Salone del Gusto 2010: a Torino dal 21 al 25 ottobre cibo e vino da tutto il mondo

da , il

    Salone del Gusto 2010: a Torino dal 21 al 25 ottobre cibo e vino da tutto il mondo

    Dal 21 al 25 ottobre Torino ospiterà il Salone del Gusto, la kermesse enogastronomica che si terrà presso il Lingotto Fiere. Come sempre, nei 5 giorni di manifestazione verranno esposti prodotti tipicamente italiani ma ci sarà spazio anche per la cucina estera. Cibo e vino sono gli ingredienti fondamentali di questo evento.

    Il Salone del Gusto è giunto alla sua ottava edizione e sarà ancora una volta Torino a fare da sfondo ad una manifestazione dedicata alla (ri)scoperta dei cibi tradizionali italiani ma anche internazionali. La fiera è suddivisa in 3 grandi padiglioni. Il 2 e il 3 sono occupati ai prodotti del territorio italiano, mentre il numero 1 ospita gli stand dei produttori del resto del mondo. In queste aree sono esposti formaggi, dolci, salumi e vini, pasta e pesce, con l’obiettivo comune di scoprire i sapori del mondo intero.

    Il Salone del Gusto è una manifestazione realizzata in collaborazione con Slow Food, l’associazione nata in opposizione alla moda del Fast food e del mangiare male. Si tratta di un movimento che promuove e studia la cultura del cibo in ogni sua sfaccettatura, ma per fare questo è necessario fermarsi a scoprire con calma ogni sapore e gusto. Si cerca pertanto di salvaguardare le produzioni tradizionali e offrire la possibilità ai consumatori di dare uno sguardo più da vicino al mondo dei produttori. E’ questo l’obiettivo di quest’anno della fiera: rinforzare il legame tra cibo e territorio, e ovviamente tra uomo e territorio. I produttori sono sistemati in 200 stand, divisi per aree geografiche e non solo espongono i loro prodotti, ma spiegano ai visitatori la storia del territorio. Così la Fiera non è più solo un mero aggirarsi tra gli stand, ma diventa un nuovo modo per imparare e conoscere ciò che noi diamo per scontato o ignoriamo.

    Nel padiglione 1 è allestita una enoteca dove è possibile conoscere oltre 2000 tipi di vini italiani e stranieri. L’ingresso ha un costo di 6€ a persona ma con questo biglietto si avrà diritto a ben 2 degustazioni. Vi è inoltre uno spazio dedicato a barman professionisti che si esibiscono nell’aerea dei cocktail bar dove si tengono dei corsi di formazione sulla storia storia dei drink.

    Se volete assaggiare qualche specialità tipica della cucina italiana, nella struttura si trovano dei ‘baracchini’ di cibi di strada italiani, come la piadina e la focaccia di Recco, ma anche piatti della cucina orientale e speziata.

    Insomma al Salone del gusto…ce n’è per tutti i gusti!

    Eccovi allora alcune informazioni utili.

    Gli eventi al Salone del Gusto 2010 a Torino

    Locandina Salone del gusto 2010, Torino

    Il Salone del Gusto si snoda intorno a 4 eventi principali: Laboratori del Gusto, Teatro del Gusto e ingresso nella sala Slow Wine dove si potranno assaggiare 10 vini italiani e 5 stranieri. Data la peculiarità degli eventi, tutti e 4 devono essere prenotati perché si può incorrere nel tutto esaurito.

    I ‘Laboratori del Gusto‘ sono delle conferenze in cui viene trattato l’argomento del vino e delle bevande in generale, sostenendo la necessità di avere un approccio differente alla sola degustazione. Pertanto intervengono i produttori in prima persona e con la collaborazione di specialisti del settore, si fa una panoramica sulla storia e la produzione di un vino.

    Il ‘Teatro del Gusto‘ è la possibilità di incontrare cuochi italiani ed internazionali che preparano i loro piatti migliori proprio davanti al pubblico che potrà seguire passo passo le varie fasi. A loro sarà concessa anche la possibilità di assaggiare questi gustosissimi piatti. Il teatro del Gusto è un evento che si avvale dell’uso delle telecamere dato che all’interno di un anfiteatro si esibiscono chef rinomati e cuochi alle prime armi e le loro performance vengono trasmesse su un grande schermo.

    Incontri con l’Autore‘ è forse il modo più rapido per essere a contatto con i grandi cuochi ed enologi internazionali che hanno tanti aneddoti da raccontare. Per evitare confusione questi incontri avvengono in salette da massimo 30 posti in cui avrete anche la possibilità di mangiare delle delizie esclusive e sorseggiare dell’ottimo vino.

    Il Salone del Gusto vi permette inoltre di godere di una bella cena in ville, ristoranti o castelli a Torino e dintorni, dove potrete assaporare la cucina di grandi chef internazionali, giunti nel capoluogo piemontese proprio per questa occasione. ‘Appuntamenti a tavola‘ è, per ovvie ragioni, un evento che necessita di prenotazione ed implica uno spostamento con mezzi proprio per raggiungere i ristoranti che aderiscono all’iniziativa.

    Scoprite i segreti della manifestazione, sfogliando il catalogo online, direttamente sul sito ufficiale del Salone del Gusto.

    Orari e prezzo dei biglietti per il Salone del Gusto 2010

    Salone del Gusto, Torino

    Il Salone del Gusto sarà di scena dal 21 al 25 ottobre al Lingotto Fiere di Torino, ma con orari leggermente diversi. Fino a domenica 24 ottobre, l’ingresso è previsto dalle 11 alle 23, mentre la serata conclusiva del 25 terminerà alle ore 20.

    Per quanto riguarda i prezzi, il costo standard di un biglietto intero è di 20€. I bambini al di sotto di 10 anni entrano gratuitamente ed è possibile anche optare per l’abbonamento di 5 giorni che vi costerà solo 60€.

    Ci sono delle agevolazioni e degli sconti se il biglietto viene acquistato online.

    I giovani tra gli 11 e i 22 anni usufruiscono di uno sconto del 40% e pagheranno solo 12€, così come gli over 65.

    Essere soci Slow Food conviene, dal momento che si potrà ottenere lo sconto del 50% su tutto e quindi il biglietto d’entrata vi costerò solo 10€ e l’abbonamento appena 30€.

    Ma anche chi non è socio può avere degli sconti, ovviamente solo prenotando online. Presentandosi con la lettera di conferma al Lingotto, il vostro biglietto in prevendita vi verrà a costare 12€.

    Il Salone del Gusto ha inoltre stretto una collaborazione con i musei torinesi, concedendo degli sconti sul prezzo d’ingresso. E viceversa. Infatti i visitatori dei musei della Fondazione Torino Musei e chi partecipa ai tour proposti dall’ente Turismo Torino e Provincia godranno di uno sconto del 20% per entrare al Lingotto.

    Non volete lasciare a casa i vostri amici a quattro zampe? Al Salone entrano anche i cani, tenuti al guinzaglio e con la museruola. Potrete aggirarvi tranquillamente per gli stand, lasciando il vostro amico in delle aree attrezzate per gli animali.

    Una bella iniziativa, non credete?

    Come arrivare a Torino e al Salone del Gusto 2010

    Come raggiungere Torino

    Per raggiungere Torino si può utilizzare l’aereo atterrando all’aeroporto di Caselle e di qui giungere in città scegliendo treno, navetta o taxi. Le ferrovie dello Stato raggiungono la città della Mole Antoneliana e potrete decidere di scendere a Porta Susa o a Torino Porta Nuova. Se viaggiate in auto, le autostrade da prendere sono, a seconda di dove vi troviate, A6 (Torino – Savona), A21 (Torino – Piacenza), A4 (Torino – Milano), A5 (Torino – Ivrea).

    Una volta giunti nel capoluogo torinese, per raggiungere il Lingotto Fiere dovete prendere le linee 1, 18 o 35 dalla Stazione Porta Nuova e sarete al centro fieristico in 20 minuti, mentre se siete dalle parti della stazione di Porta Susa vi conviene prendere la linea 1 ed in 30 minuti sarete a destinazione.

    Non c’è che dire, il Salone del Gusto è un evento decisamente…gustoso! Non perdetelo.