Shakespeare a Londra: app iPhone per scoprire i luoghi del bardo

da , il

    Shakespeare a Londra: app iPhone per scoprire i luoghi del bardo

    Shakespeare a Londra è un po’ dimenticato: se Stratford-upon-Avon lo celebra come il suo più insigne cittadino, con il passare degli anni Londra lo ha trascurato, nonostante sia la città che gli diede fama e notorietà. La verità è che nella capitale inglese ci sono talmente tante cose da fare che spesso ci si dimentica del passato e si tende a preferire il presente. Ad esempio, il tour nei luoghi di William e Cate sta facendo il tutto esaurito: il matrimonio tra il principe ereditario d’Inghilterra e la sua storica fidanzata è l’evento più atteso dell’anno in Inghilterra.

    Per fortuna è nata un’applicazione per iPhone che ci porta alla scoperta di tutti i luoghi di Shakespeare a Londra, dal più noto, quel Globe Theatre dove ancora oggi si tengono rappresentazioni teatrali, ai meno conosciuti, persino quelli ormai scomparsi e dimenticati.

    Se ad esempio camminate dalla Tate Modern verso Blackfriars, incontrerete un palazzo pieno di uffici in Hopton Street. Ai tempi di Shakespeare, questo luogo vantava il più grande teatro della città, che conteneva oltre 3.000 persone. Si chiamava The Swan e, se è familiare per gli appassionati del poeta inglese, non lo è per le migliaia di persone che passano qui davanti ogni giorno.

    Non c’è neppure una lapide commemorativa, anche se, con un po’ di attenzione, si nota un cartello con la scritta Falcon Point, per segnare il punto in cui sorgeva il Falcon Inn, un locale di fronte al teatro dove Shakespeare e gli altri attori quasi certamente andavano a far baldoria.

    Molto famoso, invece, è il ricostruito Globe Theatre, per il quale dobbiamo ringraziare l’ostinata determinazione di un americano, l’attore Sam Wanamaker, ed è forse l’unica eccezione in tutta Londra.

    Per avere questa applicazione, basta andare sul sito dell’Apple Store e scaricarla al prezzo di £1.79.

    Shakespeare's London

    Ma come funziona Shakespeare’s London? L’applicazione utilizza la funzione di geo-posizionamento del telefono per dirti quanto sei vicino, per esempio, alle taverne citate nelle sue opere (come “The Elephant” in La dodicesima notte), alla casa in Silver Street dove ha vissuto (ora al suo posto c’è un parcheggio) oppure ai numerosi teatri in cui ha lavorato o dove i suoi drammi sono stati eseguiti come il Blackfriars Theatre, il The Rose o il The Hope. Se si clicca sull’icona della mappa, arriva un commento con riproduzioni di antiche stampe.

    Se siete maniaci delle applicazioni e avete in programma di andare a Londra, ricordate che è possibile fare il biglietto Heatrow-Londra direttamente sull’iPhone con un bel risparmio di tempo.