Settimana bianca a Cervinia: la stagione invernale è iniziata

sciare a cervinia
sciare a cervinia

Siete patiti della settimana bianca? Ogni anno siete gli unici a gioire al ritorno dalle vacanze al mare perchè significa che manca poco all’apertura degli impianti sciistici? Passate ore a rimirare la vostra attrezzatura da sci per assicurarvi che tutto sia a posto in caso di partenza anticipata? La vostra pazienza è stata premiata e ora potete rilassarvi:iniziate pure a preparare la valigia, o meglio sci e scarponi, perchè nel comprensorio di Breuil-Cervinia la stagione invernale è iniziata e gli impianti stanno già scaldando i motori.

Quella della settimana bianca, passata a sciare, mangiare cioccolato e bere grolle fumanti davanti a un camino acceso, è ormai diventata una tradizione del turismo italiano, tanto che perfino alcune scuole portano gli alunni in settimana bianca, con buona pace dei genitori che rimangono a casa. Quest’anno a iniziare le danze è stata l’offensiva trentina lo scorso settembre, che ha lanciato la settimana bianca in Trentino a soli 99 euro: ma ora la Valle d’Aosta controbatte mettendo in campo l’ammiraglia, ovvero l’animatissima e frequentata Cervinia per chi non vede l’ora di una vacanza sulla neve da brivido.
Il comprensorio sciistico di Breuil-Cervinia Valtournenche Zermatt offre 3500 metri di Plateau Rosa con neve compatta: qui è già possibile infilarsi gli scii ai piedi e lanciarsi sulle sciovie Gandegg e Testa 1, oltre che sulla seggiovia Furgsattel. Le piste del Cervino sono rinomate non solo in Italia, ma anche nel resto d’Europa grazie alla qualità della neve, alle alte quote e all’ampiezza del suo comprensorio.
La stagione invernale 2010 offre due importanti novità agli appassionati di questo sport invernale: sono due infatti le nuove piste che attendono gli sportivi, una nera e una classificata quasi nera. Entrambe si trovano nella parte alta dell’area-ski del Cretaz, nella zona della seggiovia a sei posti con cupole di protezione Pancheron: i due nuovi tracciati sono stati denominati ‘pista nera del Cervino’ e la già nota ‘Pista 24’, che in vista della stagione attuale è stata completamente rivista, allungata e allargata.
Che dire, davanti a voi avete due possibilità: partire per il Cervino oppure sciare a Roma nelle piste virtuali aperte dall’ente del turismo valdostano.