Sai qual è il paese più triste d’Europa? Il paese sfortunato è proprio lui   

Sai qual è Paese più triste d’Europa? Scopriamo tutto su questo paese sfortunato, ma soprattutto di una città che si trova in questa regione e che si chiama Plovdiv.

Bulgaria
Bulgaria, il paese più triste d’Europa – viaggi.nanopress.it

Secondo alcuni report come Global Happiness Council, nella classifica dei paesi più tristi al mondo c’è anche la Bulgaria, definita il paese più triste d’Europa. In particolare, la città di Plovidv, che in italiano è nota con il nome di Filippopoli, dato in onore del padre di Alessandro Magno, Filippo II, custodisce una storia antica davvero molto interessante e affascinante. Scopriamo di più su questo paese!

Il paese più triste d’Europa è la Bulgaria

Nella classifica redatta dal Global Happiness Council e dal Sustainable Developmente Solutions Network la Bulgaria si trova al 100simo posto su 156 dei paesi più felici al mondo.

Plovdiv paese triste
Plovdiv – viaggi.nanopress.it

La posizione del paese è ancora più bassa se confrontata con quelli dell’Unione europea, dove su 10 ha ottenuto come punteggio 4,9. Non solo, secondo la classifica redatta dall’Happy Planet Index, la Bulgaria è fra i 140 paesi tristi al 109esimo posto.

Nella classifica Eurostat la Bulgaria è in coda

Anche nella classifica dell’Eurostat redatta nel 2015 la Bulgaria si trova in una cattiva posizione, infatti è all’ultimo posto come grado di contentezza. E’ infatti il solo fra i 28 Paesi europei membri a non arrivare ad un punteggio sufficiente, che è pari a 4,8.

I motivi, secondo il ricercatore inglese Dimitar Bechev, sono da ricercare in vari fattori. Per cominciare, c’è quasi la convinzione diffusa che entrare nell’Unione Europea non abbia avuto le aspettative desiderate.

Tuttavia, secondo il ricercatore, pare che nel popolo bulgaro sia da ritenere innata la tendenza a non fidarsi di nessuno. In più, c’è ancora il progetto di ricostruire una solida economia dopo la fine dell’URSS.

La tristezza bulgara ha origini antiche

Stando a quanto detto dallo scrittore Georgi Gospodinov, pare che la tristezza bulgara abbia origini antiche, quando il socialismo imperava nel paese.

paese triste Europa Plovdiv
Plovdiv – viaggi.nanopress.it

In Bulgaria, durante quegli anni, non c’è mai stata una tradizione di resistenza e da quando non c’è più il socialismo il risveglio non c’è praticamente mai stato. Tuttavia, sembra che qualcosa stia per cambiare, come dimostrano le classifiche su Sofia e Plovdiv.

Infatti, i giovani hanno espresso su queste due città un grado di soddisfazione vicino al 6 e la classifica redatta fra il 2015 e il 2017 dal World Happiness Report ha registrato perfino un punto in avanti!