Rassegna Gastronomica del Lodigiano 2011: antichi sapori fino al 27 novembre

da , il

    Rassegna Gastronomica del Lodigiano 2011: antichi sapori fino al 27 novembre

    La Rassegna Gastronomica del Lodigiano 2011 è un’ottima scusa per andare via da Milano (dista solo una mezz’ora di auto) e immergersi nel ritmo lento della campagna e della buona tavola. Fino al 27 novembre, infatti, si può andare alla scoperta degli antichi sapori della Lombardia in ventotto ristoranti di Lodi e provincia.

    Vengono proposti menu di cucina tipica a prezzi speciali: dal riso carnaroli allo stracotto di manzo con polenta, dalla zuppa di cipolle ai salumi e formaggi caratteristici della zona, come gorgonzola, taleggio e raspadüra.

    Una manifestazione forse ancora poco conosciuta, ma giunta alla ventitreesima edizione e che dà la possibilità di mangiare a un prezzo inferiore di quello “alla carta” in diverse tipologie di ristoranti, da quello elegante a quello rurale. Ma ora andiamo a scoprire qualcosa in più.

    Come già accennato, i ristoranti sono suddivisi per tipologia, per numero di coperti, per tipo di cucina e per menu tematici. Sul sito della Rassegna Gastronomica del Lodigiano è possibile fare una ricerca in base alla proprie esigenze.

    Impossibile non nominare l’Albergo del Sole a Maleo, l’unico di tutta la provincia riconosciuto come ristorante storico: era infatti una locanda dove i viaggiatori potevano riposarsi e rifocillarsi e sembra risalire addirittura al 1464. Oltre a ventotto ristoranti, partecipano all’iniziativa anche cinque agriturismi.

    Segnaliamo che dal 14 ottobre fino al 19 novembre sono previste le serate in compagnia dei sommelier AIS (Associazione Italiana Sommelier) e che dal 17 ottobre (fino al 30 ottobre) parte il menu zucca e castagne.

    Dal 1° al 14 novembre, invece, sarà la volta del menu della tradizione, mentre dal 14 al 27 novembre è possibile fare la degustazione di salumi e formaggi. I prezzi variano in base al menu e al ristorante scelti, ma non superano mai i 40 euro a persona (vini esclusi).

    Se poi alla buona cucina volete abbinare un po’ di arte e cultura, basta arrivare alla vicina Pavia per ammirare la mostra di Degas, Lautrec e Zandò: fino al 18 dicembre tra i pittori che hanno contribuito a rendere noto il quartiere di Montmartre e le sue follie.