Preservativi in passerella: Condom Fashion Show per promuovere il sesso sicuro

da , il

    Una sfilata di moda, organizzata dagli studenti dell’Università di Washington, per promuovere l’arte e il sesso sicuro. Il 27 maggio, ventidue ragazzi, tra stilisti e designer, presenteranno una collezione di abiti molto innovativa. Tutti realizzati con condom scaduti!

    Addio vecchio cotone, cara lana e morbida seta, ora i vestiti si fanno con il lattice dei preservativi! C’erano già stati altri esperimenti, ideati da stilisti emergenti, per la realizzazione di abiti con materiali riciclati, tra cui i preservativi. Ma la vera novità è che ora questi midelli saliranno in passerella. Il 27 maggio, nella cornice dell’Università di Washington, presso la Viking Union Multi-Purpose Room, sarà organizzata una sfilata di moda a tutto tondo: il Condom Fashion Show.

    Sono stati acquistati 24mila preservativi scaduti di vari colori, dal verde al blu, al rosso intenso. Ogni creativo ne aveva a disposizione un migliaio per realizzare un abito. Risultato? Una collezione vivace e super innovativa.

    Dopo una prova generale, al fine di testare la qualità degli abiti, la loro resistenza e la capacità delle modelle selezionate di indossarli, ora è giunto il momento di partire con la sfilata vera e propria che se avrà successo sarà ripetuta anche nei prossimi anni.

    Secondo le prime indiscrezioni, pare che gli stilisti siano riusciti a creare abiti di ogni genere, dal completo da cocktail all’abito lungo, passando per le gonne a tutù.

    Unico problema il lubrificante contenuto all’interno dei profilattici. In alcuni casi ha creato dei problemi legati alla difficoltà di attaccare il lattice agli altri materiali utilizzati. Problema risolto egregiamente grazie allo spirito creativo dei giovani stilisti.