Passaporto per gli USA 2014: costo, documenti e requisiti per i minorenni

da , il

    Passaporto per gli USA 2014: costo, documenti e requisiti per i minorenni

    Da sempre sognate un viaggio a New York, per questo avete scelto gli Stati Uniti per le vostre vacanze? Innanzitutto è importante sapere che, oltre ad avere un valido passaporto per gli USA, è obbligatorio compilare on-line il modulo per l’autorizzazione elettronica al viaggio (ESTA – Electronic System for Travel Authorization). Inoltre, è necessario ricordare che, dal 24 giugno 2014, è stato aumentato il costo di rilascio del passaporto. Ma vediamo nel dettaglio tutte le informazioni necessarie e le novità dell’ultimo minuto.

    Gli Stati Uniti sono indiscutibilmente un paese all’avanguardia, soprattutto in termini di sicurezza degli aeroporti, del resto dopo gli accadimenti del famoso 11 settembre non potrebbe essere altrimenti. L’obiettivo primo è evitare che una disastro del genere possa accadere nuovamente, anche in considerazione del fatto che gli USA sono nel centro del mirino del terrorismo internazionale.

    REQUISITI

    A partire dal 12 gennaio 2009, coloro che desiderano recarsi negli Stati Uniti usufruendo del Visa Waiver Program, che consente di viaggiare senza il visto, dovranno richiedere un’autorizzazione al viaggio elettronica (ESTA-Electronic System for Travel Authorization), prima di salire a bordo del mezzo di trasporto, aereo o navale che sia. Per recarsi negli USA senza visto sono validi i seguenti passaporti:

    Passaporto con microchip elettronico inserito nella copertina, unico tipo di passaporto rilasciato in Italia dal 26 ottobre 2006;

    Passaporto a lettura ottica, rilasciato prima del 26 ottobre 2005 e se, qualora rinnovato dopo i 5 anni, il rinnovo è avvenuto prima di tale data;

    Passaporto con foto digitale rilasciato fra il 26 ottobre 2005 e il 26 ottobre 2006.

    E’ possibile usufruire del programma soltanto se il vostro viaggio risponde ai seguenti requisiti:

    • Viaggio di affari e/o turismo

    • Permanenza non superiore ai 90 giorni

    • Possesso di un biglietto di ritorno.

    Attenzione! Se non siete in possesso anche soltanto di uno dei requisiti sopraelencati, dovrete necessariamente richiedere un visto.

    Inoltre, la mancata partenza dagli USA entro i 90 giorni, comprometterà la possibilità di utilizzare il programma nel futuro.

    Infine i minorenni, per beneficiare del Visa Waiver Program, devono necessariamente essere in possesso di passaporto individuale. Per partecipare al ‘Programma Viaggio senza Visto’ infatti, ciascun viaggiatore deve essere munito del proprio passaporto. Pertanto se viaggiate insieme ai vostri figli, anch’essi dovranno avere il proprio. I minori che appaiono ancora nel passaporto dei genitori dovranno invece richiedere un visto per entrare negli USA.

    COME SI OTTIENE

    Cosa fare per ottenere l’autorizzazione elettronica? In realtà la procedura è piuttosto semplice: bisogna accedere online al sistema elettronico Esta e compilare la domanda. Non preoccupatevi, attualmente il sito è disponibile anche in lingua italiana. E’ bene inviare la propria richiesta il prima possibile, almeno 72 ore prima di salire a bordo del mezzo, navale o aereo che sia. Tuttavia la risposta, nella maggior parte dei casi, arriva entro pochi secondi dall’invio.

    La risposta potrà essere:

    Autorizzazione approvata: il viaggio è autorizzato;

    Viaggio non autorizzato: il viaggiatore in questo caso deve ottenere un visto per non immigrati presso l’Ambasciata o il consolato degli Stati Uniti, prima di recarsi negli Usa;

    Autorizzazione in corso di concessione: Il viaggiatore dovrà controllare il sito Web di ESTA, nel corso delle 72 ore successive, per ricevere una risposta definitiva.

    Un’autorizzazione al viaggio elettronica approvata tramite ESTA:

    • Se non revocata, ha una validità massima di due anni, o fino alla scadenza del passaporto del viaggiatore, a seconda della condizione che si verificherà per prima;

    E’ valida per ingressi multipli negli Stati Uniti. In caso di pianificazione di altri viaggi, o di cambio di indirizzi di destinazione dopo l’approvazione elettronica, le informazioni possono essere rapidamente aggiornate tramite il sito Web di ESTA;

    • Non garantisce al viaggiatore l’ingresso negli Stati Uniti all’arrivo al porto di entrata. L’approvazione ESTA autorizza soltanto il viaggiatore a salire a bordo del mezzo di trasporto in rotta per gli Stati Uniti, nell’ambito del ‘Programma Viaggio senza Visto’.

    PAESI AVENTI DIRITTO

    Attualmente, i paesi registrati nel ‘Programma Viaggio senza Visto’ sono i seguenti:

    Andorra, Australia, Austria, Belgio, Brunei, Corea del Sud, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Giappone, Grecia, Irlanda, Islanda, Italia, Lettonia, Liechtenstein, Lituania, Lussemburgo, Malta, Monaco, Norvegia, Nuova Zelanda, Paesi Bassi, Portogallo, Regno Unito, Repubblica Ceca, San Marino, Singapore, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia, Svizzera, Ungheria.

    COSTI

    Ma quanto costa il passaporto oggi? Un’ultima modifica agli importi da pagare è stata apportata soltanto pochi giorni fa, per la precisione, il 24 giugno 2014. Da tale data infatti, è stato introdotto un contributo amministrativo di 73,50 euro (da acquistare sotto forma di contrassegno telematico in una rivendita di valori bollati, prima di presentarsi con la documentazione nell’Ufficio che rilascia i passaporti) per il rilascio del passaporto, incluso il rilascio a favore di minori, oltre al costo del libretto (pari a 42,50 euro).

    Importante: chi avesse già acquistato il contrassegno telematico da 40.29 euro, dovrà necessariamente integrarlo con un ulteriore contrassegno telematico da 33.21 euro.

    Contestualmente è da ritenersi abolito il bollo annuale del passaporto, pertanto il contributo di 73,50 euro è valido fino alla scadenza del documento.