Panjin, la spiaggia rossa della Cina: uno spettacolo della natura

da , il

    Avete mai visto la spiaggia rossa di Panjin, in Cina? Se aveste avuto questa fortuna, probabilmente non solo ve lo ricordereste, ma sarebbe scolpito nella vostra mente come un ricordo indelebile, una macchia di colore vivida.

    Perchè parliamo di un mare che sfuma dal rosso carminio al porpora, passando per il rosso intenso: un luogo particolarissimo dall’ecosistema delicato, tanto che il governo l’ha dichiarato riserva naturale.

    Insomma, di spiagge colorate nel mondo ce ne sono parecchie, nere, laviche, bianche, rosa. Ma quella di Panjin è molto di più.

    La Cina è un paese immenso, con grandissime differenze culturali, linguistiche, culinarie e di paesaggio tra una regione e l’altra: noi siamo poco abituati a immaginarla eterogenea a variopinta, ma basta guardare Pechino, sospesa tra modernità e tradizione, per rendersene conto.

    Panjin, in particolare, è una città nord orientale: la sua famosa spiaggia rossa si trova a circa 30 km di distanza verso sud, alla foce del fiume Liaohe. Il colore così caratteristico del luogo è dovuto a un’alga autoctona che, trovandosi a proprio agio nel terreno particolarmente alcalino e salino, cresce in abbondanza.

    La nascita delle alghe avviene in primavera, tra aprile e maggio: in estate, quindi, la spiaggia rossa in realtà di un verde brillante. Bisogna aspettare l’autunno per vederla sfumare di mille varietà di rossi, perchè è in questi mesi che fiorisce creando un immenso mare porpora.

    Essendo una riserva naturale, in realtà la maggior parte della spiaggia rossa è (giustamente) chiusa al pubblico: c’è però una piccola porzione visitabile, che può dare un’idea dello spettacolo costituito da questo ecosistema. Per questo motivo bisogna camminare su passerelle di legno sopraelevate, che impattano il meno possibile sull’ambiente. Perchè oltre alle alghe, qui vivono molti animali: uccelli acquatici in primis, ma anche granchi.

    Vi piace l’idea di una visita alla spiaggia rossa di Panjin? Beh, sappiate allora che la Cina offre molti altri spettacoli mozzafiato naturalistici (oltre alle metropoli moderne). Un esempio? Le Montange di Tianzi, uno spettacolo fatto di pinnacoli, alberi e nebbia perenne. Certo dovete scendere un po’ più a sud per vederle, per la precisione fino alla provincia di Hunan.