Paesi del mondo, questi sono tanto belli quanto pericolosi

I paesi più pericolosi del mondo sono stati rivelati, dal rapporto annuale ‘Global Risk Assessment’ di Global Guardian, azienda che si occupa del rischio nei viaggi. Potresti essere sorpreso di leggere alcuni nomi nella lista.

Paesi belli ma pericolosi
Paesi belli ma pericolosi – Viaggi.Nanopress.it

Uno studio condotto da Global Guardian ha analizzato il fattore di rischio se si viaggia in determinati paesi nel 2022-2023. I paesi sono stati classificati da “basso rischio” a “rischio estremo”, con l’avvertimento più alto causato da ragioni tra cui conflitti in corso, attività criminali o disastri.

Escluderemo i paesi che sono presenti nella lista estrema, come l’Ucraina, Libia, Siria, Somalia, Yemen, Afghanistan, Repubblica Centrafricana e Burkina Faso.

I paesi più pericolosi del mondo

Città del Messico – viaggi.nanopress.it

Messico

Il Messico, uno dei più famosi luoghi di vacanza, è entrato nella lista ad alto rischio, a causa dei continui problemi di violenza. All’inizio di questa settimana, 12 persone sono state uccise da un cartello della droga mascherato nello stato messicano di Guanajuato.

Pakistan

Anche il Pakistan è ad alto rischio a causa dell’elevato livello terroristico. Secondo il sito della Farnesina, le manifestazioni di piazza sono frequenti e possono avere un impatto negativo sugli stranieri. Infine, in alcune zone esiste il rischio di rapine e rapimenti a scopo di estorsione.

Sri Lanka

Poi, lo Sri Lanka, un’isola magnifica, ma che dalla fine del conflitto armato tra le forze governative e le LTTE nel 2009, ha goduto di un lungo periodo di calma, interrotto in parte prima dagli attacchi terroristici di Pasqua del 2019 e più recentemente dalle proteste scoppiate nell’aprile del 2022. Nel complesso, la situazione è tranquilla, ma non si può escludere un forte peggioramento in futuro.

Kenya – viaggi.nanopress.it

Kenya

Il Kenya anche è ad alto rischio di criminalità in tutto il Paese, ma in particolare nelle aree metropolitane come Nairobi e Mombasa. Qui sono possibili attacchi, anche a mano armata, senza distinzione tra kenioti e stranieri.

Venezuela

Secondo lo studio, il Venezuela è anche un Paese molto pericoloso. Sebbene negli ultimi mesi si sia registrato un parziale miglioramento della situazione generale della sicurezza, la situazione rimane estremamente instabile e la criminalità è molto diffusa. Purtroppo, alcuni crimini si sono verificati anche durante il giorno nel centro della capitale e in altre zone.

Bangladesh

Non è sicuro nemmeno il Bangladesh, dove le tensioni politiche di lunga data tra il governo e l’opposizione e l’attuale crisi dei rifugiati Rohingya hanno portato a manifestazioni e proteste, a volte anche violente. Questo può accadere non solo nella capitale ma anche in altre città del Paese.

Iraq – viaggi.nanopress.it

Mozambico

In Mozambico, un accordo di pace definitivo tra il governo e la Renamo è stato successivamente firmato nell’agosto 2019, consentendo un miglioramento della situazione generale. Tuttavia, nelle province di Sofala e Manica si registrano da tempo attacchi e violenze contro i trasporti pubblici da parte dei gruppi di resistenza della Renamo. Questi eventi sono ora cessati, ma il rischio di peggioramento rimane.

Honduras

Anche l’Honduras è considerato ad alto rischio perché, nonostante i suoi sforzi, ha il tasso di violenza e l’indice di criminalità più alti delle Americhe e un tasso di omicidi annuale molto elevato. Quali sono i motivi? La causa principale è la distribuzione capillare di armi nel Paese, ma anche la proliferazione di bande criminali giovanili, note come “maras”, che operano nella capitale e nelle principali città.

Iraq

L’Iraq, considerato ad alto rischio a seguito degli avvenimenti accaduti nel gennaio 2020, non si può escludere la possibilità di azioni ostili contro le infrastrutture del Paese e altri obiettivi potenzialmente sensibili.

Giamaica

Infine c’è la Giamaica, dove i livelli di criminalità sono elevati a causa della presenza di “bande” che controllano il traffico di droga. Purtroppo sono state registrate diverse aggressioni e atti criminali contro i turisti stranieri, soprattutto nella zona di Negril.