9 cose da sapere prima di visitare le Isole Canarie

Le Isole Canarie sono un arcipelago dell‘Oceano Atlantico, a 71,5 miglia dalla costa del Marocco. Le principali isole abitate sono otto: Tenerife, Fuerteventura, Gran Canaria, La Palma, Lanzarote, La Gomera, El Hierro e la più piccola La Graciosa.

Canarie
9 cose da sapere delle Canarie – Viaggi.Nanopress.it

Con un’ampia scelta di isole tra cui scegliere, potrete selezionare l’isola più adatta ai vostri interessi e alle vostre capacità. Ti darò informazioni sul clima, sulla stagione migliore e su come spostarsi sulle isole, oltre a consigli pratici per rendere la vacanza un successo.

Vediamo insieme le 9 cose da sapere sulle Canarie

1. Il clima

Canarie dall’aereo – viaggi.nanopress.it

Le Isole Canarie si trovano al largo della costa africana sono quindi caratterizzate da un clima subtropicale e secco tutto l’anno.

I periodi migliori per visitarle sono la primavera e l’autunno, quando il clima non solo è migliore, ma anche meno turistico e meno costoso. In estate è il periodo con il maggior numero di turisti. La maggior parte delle precipitazioni si verifica a novembre, dicembre e febbraio.

Tenerife è caratterizzata dal vulcano dell’isola, il Monte Teide, che divide l’isola in due zone climatiche: la parte meridionale, arida e desertica, e la parte settentrionale, verdeggiante grazie alla copertura nuvolosa e alle elevate precipitazioni.

2. Spostarsi per le isole

Tenerife – viaggi.nanopress.it

I traghetti sono il modo migliore, ed anche divertente, per spostarsi tra le isole. Fred Olsen, Naviera Armas e Transmediterranea sono le tre compagnie che gestiscono i traghetti.

3. La lingua

Siam Park, Tenerife – viaggi.nanopress.it

Lo spagnolo è la lingua ufficiale, ma l’inglese è ampiamente parlato, quindi non ci sono problemi.

L’isola di Gomera ha una propria lingua, ma difficilmente la sentirete parlare. Il Silvo Gomera è una lingua fischiata che è stata usata per secoli per comunicare tra le profonde valli dell’isola. Viene ancora insegnato nelle scuole locali per preservare questa tradizione.

4. Per chi ama la spiaggia

Sotavento, Fuerteventura – viaggi.nanopress.it

Le Isole Canarie sono di origine vulcanica e quindi caratterizzate da spiagge di sabbia nera. Tuttavia, ci sono anche spettacolari dune di sabbia bianca con enormi dune del deserto. Una delle migliori località è Mas Palomas, una spiaggia bianca lunga 2 km nella parte meridionale di Gran Canaria.

La più antica delle isole Canarie, Fuerteventura, e l’isola più piccola La Graciosa, offrono spiagge di sabbia bianca poco frequentate.

Se vuoi viverti invece una spiaggia nera, fiancheggiata da bizzarre formazioni rocciose, dirigiti verso Playa de las Americas o Playa de los Gigantes a Tenerife.

Gli amanti dello snorkeling e dei sub dovrebbero visitare la Riserva Marina di La Restinga sulla punta più meridionale di El Hierro.

5. Per chi ama la natura

El Teide, Tenerife – viaggi.nanopress.it

I paesaggi delle Isole Canarie sono ricchi di contrasti. Dai vulcani ai campi di lava, dalle foreste alle fertili valli verdi, la scelta è ampia: quattro parchi nazionali e sei riserve della biosfera soddisfano tutti i gusti e le capacità fisiche.

Il Parco Nazionale del Teide a Tenerife è probabilmente più conosciuto per il suo enorme parco, che si estende intorno a un vulcano a circa 1.000 metri di altitudine. Il Monte Teide è anche Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO. A perdita d’occhio, ci sono rocce e colate di lava. Se sei in forma, potrai salire in cima alla montagna, altrimenti potrai utilizzare la funivia.

A Lanzarote si trova Il Parco Nazionale di Timanfaya che occupa quasi un quarto dell’isola. Qui puoi cavalcare un cammello attraverso il terreno lunare, fatto interamente di terreno vulcanico.

Nel nord di Tenerife c’è la fertile valle dell’Orotava, dove piantagioni di banane e vigneti dominano il paesaggio. Qui i vini sono molto famosi.

L’isola di La Palma, nota anche come “Isola Verde” per le sue pinete, ha un altro bellissimo parco, la Caldera de Taburiente.

L’isola di La Gomera possiede una delle foreste di alloro meglio conservate e più grandi al mondo e si trova all’interno del grandissimo Parco Nazionale di Garahonai.

6. Per chi ama osservare le stelle

Via lattea, Tenerife – viaggi.nanopress.it

Le Isole Canarie godono di un cielo notturno tra i più limpidi al mondo, che le rende una destinazione popolare per scienziati e dilettanti. Se volete ammirare il cielo stellato, ci sono molti punti di osservazione dotati di telescopi giganti.

I migliori posti per osservare la via lattea sono: il monte Izaña, il monte Guajara Las Cañadas del Teide a Tenerife. San Borondon e l’Osservatorio Roque de Los Muchachos a La Palma. Mirado de el Santo La Gomera.

7. Per chi ama la cultura, l’arte e l’architettura

La Graciosa – viaggi.nanopress.it

Ciò che rende uniche le Isole Canarie non sono solo le loro meraviglie naturali, ma anche le opere d’arte create dall’uomo. Lanzarote è stata praticamente plasmata da un artista chiamato César Manrique. I suoi lavoro sono ovunque.

A Lanzarote, visita anche la città portuale di Arrecife e ammirate la Iglesia de San Gines (Chiesa di San Gines) del XVII secolo e il suo ornato soffitto mudéjar nella pittoresca piazza Las Palmas.

La capitale di Gran Canaria, Las Palmas de Gran Canaria, fu fondata nel 1478 ed è un tesoro di architettura che attraversa i secoli, tra cui teatri, musei, centri congressi ed eleganti case cittadine decorate con statue e balconi fioriti. Ci sono anche parchi, il Centro Atlantico di Arte Moderna e un meraviglioso porto turistico.

Come evento culturaleil Carnevale di Las Palmas è eccezionale, spesso uguale a quello di Rio. Si celebra ogni anno a febbraio.

8. Il cibo

Tapas – viaggi.nanopress.it

Il cibo è ricco e gustoso. La carne e il pesce alla griglia (soprattutto tonno e pesce spada) vengono serviti con le papas arrugadas. Patata comune nelle Isole Canarie, è notevolmente più piccola delle altre e si caratterizza per il sapore conferito dal terreno vulcanico. Vengono bollite con la buccia, cosparse di sale e condite con una salsa piccante.

Per i mesi meno caldi, il rancho Canario, uno stufato di una pasta densa con patate e pollo. Da provare poi il Baifo, una capra marinata ed il bienmesabe, una dolce purea a base di mandorle, zucchero, tuorlo d’uovo e scorza di limone e molto spesso servita con gelato.

Le Isole Canarie offrono un’ampia scelta di vini. Producono principalmente vino bianco, ma anche rosso e rosé. A Tenerife ci sono molti vigneti, ma il più particolare è quello di Lanzarote.

9. Consigli pratici

Playa de Las Teresitas – viaggi.nanopress.it

Prepara abiti estivi e da spiaggia, ma ti consiglio di non dimenticare anche un maglione per le serate più fredde.

Potrai pagare praticamente ovunque con le carte di credito, ma per gli autobus sono accettati solo contanti.

Nei ristoranti il costo del servizio è già incluso, ma nulla vieta di lasciare una mancia se si riceve un buon servizio.