Negli Usa il festival del pollo senza testa

da , il

    Pensavate di averle sentite tutte?, questa notizia non vi lascerà indifferenti! Parliamo di uno dei festival più strani del mondo che si svolge a Fruita, in Colorado, e celebra l’annuale festa di metà Maggio in onore di Mike, un pollo che, in qualche modo, è riuscito a sopravvivere diciotto mesi senza testa!

    Mike era un pollo speciale. Così speciale che ogni anno gli abitanti di Fruita, Colorado, Stati uniti, si riuniscono per commemorarlo. Lo ricordano con spettacoli di automobili, un concorso di pollo-dance, giochi (come “Attacca la testa sul pollo”), una gara di 5 km (“corri come un pollo senza testa”) e, naturalmente, molti piatti a base di pollo davvero deliziosi.

    Ma cosa ha questo pollo di tanto speciale? Il 10 settembre 1945, Lloyd Olsen, un agricoltore di Fruita, andò a ‘preparare’ un pollo per la cena di famiglia. Scorse un paffuto gallo di cinque mesi di nome Mike e gli tagliò la testa.

    Quando Mike Olsen trovò ancora in vita il pollo, la mattina dopo, con la sua ‘testa’ infilata sotto la sua ala, lui pensò che fosse un miracolo, e cominciò a nutrirlo dall’esofago, con il contagocce per tenerlo in vita. Una settimana dopo, Olsen portò il suo nuovo amico senza testa alla University of Utah per cercare di capire cosa fosse successo e cosa fosse andato storto. I ricercatori spiegarono a Olsen che, con la sua ascia, nel tentativo di tagliargli la testa per preparare la cena, aveva mancato la vena giugulare e un grumo di sangue aveva impedito che il pollo sanguinasse fino alla morte. La maggior parte del suo tronco cerebrale era intatta, ed è stato questo a permettergli di vivere una vita, relativamente normale, seppur senza testa.