Nave da crociera Costa naufraga al Giglio: morti, dispersi e scene da Titanic

da , il

    Una nave da crociera Costa, per la precisione Costa Concordia, ha fatto naufragio al Giglio stanotte: 3 morti, vari dispersi, passeggeri che si buttavano in acqua in cerca della salvezza e scene surreali che, a detta dei passeggeri recuperati, sembravano degne di un film o del Titanic. Uno squarcio di 70 metri sulla fiancata : dapprima una forte scossa, quindi il black out totale e la nave si è pericolosamente inclinata iniziandoad affondare, a due passi dal porto dell’Isola del Giglio.

    Costa Concordia era partita alle 19 dal porto di Civitavecchia diretta a Savona con a bordo oltre 4.000 persone (1.032 di equipaggio e 3.197 di passeggeri paganti): avrebbe dovuto fare un giro nel Mediterraneo occidentale, ma uno scoglio ha fermato il suo itinerario proprio mentre a bordo quasi tutti erano nei ristoranti per la cena.

    La nave, lunga 290 metri, si è completamente sdraiata su un fianco poco dopo mezzanotte: l’attuale bilancio parla di 3 morti e 14 feriti, ma sono i dispersi a preoccupare perchè al momento è ancora difficile stimare quanti siano.

    Così come ancora non si conoscono le cause del naufragio: potrebbe essere stato un problema elettrico o una secca in cui la nave si è imbattuta, incrociando uno scoglio che ha aperto lo squarcio, qualcuno dice che la nave era finita fuori rotta di almeno 7 miglia.

    Per avere notizie più certe occorre attendere la fine delle operazioni di soccorso: solo dopo si saprà il numero esatto dei supersititi e si farà luce sulle possibili cause del naufragio.

    GUARDA LA FOTO GALLERY NAUFRAGIO COSTA CONCORDIA