Natale 2010 in Toscana: agriturismo, mercatini e prodotti tipici

da , il

    Natale 2010 in Toscana: agriturismo, mercatini e prodotti tipici

    Passare il Natale in Toscana è il sogno di tutti gli Italiani e di molti stranieri: sappiamo che la regione simbolo del Rinascimento è una delle mete preferite all’estero, soprattutto tra gli Inglesi.

    La soluzione ideale è prenotare un agriturismo in Toscana per immergersi nella natura e nella cultura della regione: oltre a dormire in posti bellissimi e tranquilli, potrete mangiare la vera cucina toscana e assaggiare i prodotti tipici come il pecorino di Pienza, la finocchiona, la bistecca alla fiorentina e ovviamente i favolosi vini del Chianti.

    Come regione col maggior numero di siti dichiarati Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco, ci sono tantissimi posti da vedere in Toscana: Firenze, Pisa, Siena, Volterra, il Chianti e la Maremma solo per citarne alcuni.

    Nel periodo natalizio, ad esempio, impossibile non fare un salto a Firenze per i mercatini di Natale: dal 1 al 19 dicembre, il capoluogo toscano ospita i famosi mercatini di Heildelberg, dove trovare addobbi per l’albero, ma anche prodotti tipici tedeschi come birra e vino speziato.

    Ma la Toscana è piena di manifestazioni natalizie, non solo a Firenze: andiamo a scoprire alcune delle più belle e caratteristiche per le vostre vacanze di Natale.

    Accensione dei Natalecci a Minucciano

    Il 24 dicembre, nel comune di Minucciano in provincia di Lucca, si può assistere all’Accensione dei Natalecci, una tradizione che si tiene ogni anno da tempo immemorabile: è una sorta di sfida, tra frazioni vicine, per la costruzione di una torre fatta di rami e arbusti, che viene poi bruciata per celebrare la nascita di Gesù bambino.

    Tutto inizia l’8 dicembre quando viene conficcato in terra un tronco, che nel dialetto locale assume il nome di “tempia”: intorno a questo palo viene costruita la torre grazie all’aiuto di tutti i contradaioli e può arrivare anche a superare i 20 metri.

    Presepe vivente a Casole d’Elsa

    L’antico borgo di Casole d’Elsa, in provincia di Siena, viene trasformato in un presepe vivente con più di 150 figuranti in costume d’epoca. La ricostruzione crea una bella atmosfera: le fiaccole illuminano le piazze, i pastori accudiscono gli animali, i soldati fanno il censimento e le osterie accolgono i viandanti.

    È possibile vederlo dal 26 dicembre fino al 6 gennaio, quando arrivano i Re Magi con i doni per Gesù: l’unica eccezione nella fedeltà nella ricostruzione è proprio il bambinello, che in realtà è un bambolotto.

    Fiabesque a Peccioli, la città della fiabe

    Anche quest’anno nel comune di Peccioli, in provincia di Pisa, torna Fiabesque, la tradizionale manifestazione per bambini. Dal 19 dicembre al 6 gennaio il piccolo borgo si trasformerà nella “città delle fiabe“, illuminata da luci e colori di ogni tipo, ma soprattutto animata da tanti spettacoli ed eventi.

    Teatro di strada, concerti e mercatini, suonatori e saltimbanchi, mostre e workshop, fantasia, mistero e giochi in strada per bambini di ogni età: Fiabesque promette tutto questo e molto altro, per risvegliare il bambino che è in noi.