Mostra di Andy Warhol ad Aosta dal 26 novembre 2011 all’11 marzo 2012

[galleria id=”6191″]

La mostra di Andy Warhol ad Aosta celebra la grandezza del padre della pop art americana, che con le sue opere famosissime ha influenzato tutto il ventesimo secolo: dai ritratti di Marilyn Monroe e Mao Tse-tung alla mitica scatola della zuppa Campbell’s, fino ad arrivare alle copertine per gruppi storici come Velvet Underground e Rolling Stones.

La rassegna si tiene dal 25 novembre 2011 all’11 marzo 2012 presso il Centro Saint-Benin, nel cuore di Aosta. “Dall’apparenza alla trascendenza”, questo il titolo della mostra, rappresenta sicuramente il principale evento della stagione espositiva valdostana, ma anche una delle mostre da non perdere nei prossimi mesi. Andiamo a scoprire il perché.

In mostra ci saranno oltre 70 opere, tutti pezzi unici realizzati da Warhol tra il 1957 e il 1987 e provenienti da 23 collezioni diverse, in grado di documentare l’intero percorso artistico dell’autore.

Si potranno ammirare i ritratti dei personaggi più noti a cavallo tra gli anni ’60 e ’70, da Marilyn Monroe a Mao Tse-tung, da Liz Taylor a Mick Jagger, oltre ad uno dei più efficaci autoritratti dell’autore stesso. Ma non mancheranno gli altri soggetti che contribuirono a creare la fama di Andy Warhol, come gli Space Fruits, le Campbell’s Soup, i Carton Box, i Flowers e le cover di dischi realizzate per i Velvet Underground (la banana di Velvet Underground & Nico) e i Rolling Stones (Sticky Fingers).

La mostra intende porre l’accento anche sulle opere che rappresentano la parte più intima della riflessione di Warhol (per capirci: quella esteticamente più vicina alle sue radici europee), ma soprattutto costituisce, a mio avviso, un omaggio ad un artista amatissimo dal pubblico di tutte le età.

 
Orari
 

  • Tutti i giorni dalle 9,30 alle 12,30 e dalle 14,30 alle 18,30

Biglietti
 

  • Intero: 3 euro
  • Ridotto: 2 euro
  • Gratuito per i minori di 18 anni e per i maggiori di 65