Le scogliere più belle del mondo? Sono in Europa

da , il

    Le scogliere più belle del mondo? Sono in Europa

    Vi piacerebbe un tour tra le scogliere più belle del mondo? Allora non dovete andare troppo lontano: basta restare in Europa e, partendo dall’Irlanda e proseguendo verso nord o sud, non avrete che l’imbarazzo della scelta.

    C’è chi ama il mare calmo, piatto, che degrada dolcemente con acque limpide e cristalline e spiagge lunghe di sabbia candida. E poi c’è invece chi preferisce il mare impetuoso, meglio se del nord, ancor meglio se si infrange impetuosamente contro un muro di alti scogli.

    Se appartenete a questa seconda schiera, allora leggete qui: le scogliere più alte d’Europa vi aspettano.

    Scogliere di Moher in Irlanda

    Cliffs of Moher

    Sono tra le più famose scogliere del mondo: stiamo parlando delle Cliffs of Moher, ovvero le scogliere di Moher, in Irlanda. Vi basti sapere che ogni anno circa un milione di persone si spinge fino a qui solo per turismo, giusto per affacciarsi verso il mare e godere dello spettacolo della natura. Le scogliere si affacciano direttamente sull’Oceano Atlantico, non lontano dalla bella città di Galway: raggiungono la vertiginosa altezza di 120 metri sopra Capo Hag ma salgono fino a 214 a O’Brien Tower. Il loro nome in gaelico (Aillte An Mohothair) significa ‘Scogliere della rovina‘.

    Latrabjarg in Islanda

    Latrabjarg in Islanda

    Sulla punta più a ovest dell’Islanda si trova la scogliera di Latrabjarg, lunga 14 km e alta ben 440 metri: praticamente una muraglia. Infatti Latrabjarg è la scogliera più grande d’Islanda, isola che comunque ne può vantare parecchie (le altre famose sono Hornbjarg e Haelavikurbjarg). Arrivare fin qui è relativamente facile, perchè c’è una strada che termina esattamente davanti alla scogliera, il punto più a ovest d’Europa. Inutile dire che qui, come su molte altre scogliere, vivono un’infinità di uccelli marini.

    Etretat in Francia

    Etretat

    Etretat è un piccolo paesino dell’Alta Normandia di appena 1.535 abitanti: eppure rappresenta un’attrazione turistica grazie alle sue alte e imponenti scogliere e, soprattutto, per l’arco naturale che formano e che ricorda la proboscite di un elefante. Un paesaggio così particolare e affascinante da attirare e ammaliare anche un artista del calibro di Claude Monet. ma non solo: qui Arsenio Lupin vive una delle sue avventure più brillanti e scrittori come Gustave Flaubert e Guy de Maupassant vi hanno trovato ispirazione.

    Acantilados de los Gigantes a Tenerife

    Acantilados de los Gigantes

    A Tenerife, splendida isola delle Canarie, si trova l’immensa scogliera di Acantilados de los Gigantes: una visione impressionante, visto che l’altezza di questa scogliera a picco sull’oceano arriva fino a 500 metri. Inutile dire che sono le scogliere più alte delle Canarie, all’estremità del Monte Teno. Per gustarle appieno, vi conviene andare fino al piccolo paesino di pescatori di Los Gigantes: qui potete scegliere tra un bango nella piccola baia di sabbia nera oppure prendere una barca e spingervi fino ai piedi delle scogliere, per vederle da sotto e rimanere impressionati da tanta imponenza.

    Le biance scogliere di Dover

    Dover Cliffs

    Impossibile non nominarle, le bianche scogliere di Dover in Inghilterra, nella contea di Kent: le hanno cantate, messe in versi in numerose poesie, rese immortali in romanzi e canzoni. Rappresentano il punto in cui la Gran Bretagna è più vicina al continente, visto che solo 33 km di mare le separano dalla Francia (quando fa bel tempo le due sponde della Manica si possono vedere l’un l’altra). La loro particolarità è proprio il bianco abbagliante della roccia che le forma, identica a quelle del loro corrispettivo francese, Cap Griz Nez: un tempo molto lontano, infatti, al posto del mare esisteva un’immensa foresta che collegava Inghilterra e Francia.