Le chiese più strane del mondo da New York a Brasilia

da , il

    Quali sono le chiese più strane del mondo? Sicuramente ci sono moltissime chiese insolite sparse per il globo, specialmente agli occhi di noi italiani (e più in generale europei) così abituati a vedere chiese antiche e molto classiche dal più piccolo paesino alle grandi città. Partendo dalle strane chiese nei vari quartieri di New York, che sembrano tutte accomunate dal presupposto che non serva chissà quale particolare o antico edificio per celebrare la messa e pregare, ci sposteremo poi in Sud America, per scoprire due avveniristiche cattedrali famose in tutto il mondo che si trovano in Brasile, e un suggestivo santuario in Colombia; anche nelle fredde terre di Islanda e Norvegia di possono trovare chiese bizzarre, come luoghi di culto avveniristici e fuori dal comune o antiche chiese medievali in legno. Per finire, in Francia incontreremo una antichissima chiesa costruita sopra una roccia.

    Se c’è un posto in cui lo “strano” e il “diverso” sono all’ordine del giorno e, nella maggior parte dei casi, ben accetti, quello è proprio New York: state pur certi che in questa città multietnica, nella quale coesistono fianco a fianco rappresentanti di ogni cultura, nazionalità e religione, le chiese fuori dall’ordinario si possono trovare in ogni angolo. Dal Queens ad Harlem, passando par Brooklyn e Manhattan, senza dimenticare i quartieri in cui vive una popolazione proveniente dallo stesso paese come Chinatown, si possono trovare chiese di ogni tipo, dimensione e forma, dalle più classiche alle più bizzarre come quelle all’interno di edifici che ricordano negozi o pizzerie. Se non state attenti, con tutto quello che c’è da vedere a New York, potreste non notare qualche chiesetta di Harlem alla quale si accede da una porticina neanche ben segnalata tra gli innumerevoli palazzi; per non parlare delle chiese in affitto, con tanto di grande insegna sulla facciata, o di quelle costruite all’interno di ex banche. Insomma, oltre a visitare i più famosi luoghi turistici della città, perfettamente segnalati da Giracittà New York, una utilissima applicazione per iPhone, se volete immergervi nella mentalità newyorkese, così aperta a culture, usi e costumi di ogni genere, osservare le bizzarre chiese della Grande Mela può essere un modo innovativo per farlo.

    Spostandoci nell’America meridionale, il Brasile è un altro paese in cui troviamo due chiese dalle forme architettoniche davvero insolite e bizzarre. La cattedrale della capitale Brasilia, che si trova nella Esplanada dos Ministérios (la Spianata dei Ministeri), è uno spettacolare esempio di architettura moderna: progettata dall’architetto Oscar Niemeyer ed inaugurata nel 1970, è una struttura iperboloide composta da 16 pilastri in cemento armato che simbolizzano due mani con le palme aperte che tendono verso il cielo. La grandissima Cattedrale Metropolitana di Rio de Janeiro, conosciuta anche come Cattedrale di San Sebastiano, è una delle principali attrazioni turistiche della città, e fu progettata dall’architetto Edgar Oliviera da Fonseca e completata nel 1976; ha una forma a piramide conica tronca, ed è famosa per la sua navata centrale, illuminata da una gigantesca vetrata alta 60 metri.

    Per rimanere in Sud America, in Colombia c’è il Santuario di Las Lajas: nel sud del paese, in un canyon scavato dal fiume Guaitara, è stato costruito questo suggestivo santuario risalente al 1916 e dedicato alla Vergine delle Rose, proprio in seguito ad un’apparizione. La struttura è molto suggestiva e ricorda forse più un castello o una costruzione fantastica che un santuario, con le sue alte guglie e il ponte che attraversa il canyon per condurre i pellegrini all’ingresso.

    Ma torniamo molto più a nord perchè l’Islanda, per essendo un paese relativamente piccolo, ospita ben altre due chiese dalle forme davvero insolite: la Chiesa di Hallgrímur, nella capitale Reykjavík, è una chiesa luterana dalla inusuale struttura la cui facciata culmina nel campanile, il suo punto più alto. Questo, arrivando a toccare i 74,5 metri d’altezza, rende la chiesa la quarta struttura architettonica più alta del paese. Un’altra curiosità è il nome della chiesa: il luogo di culto è infatti stato dedicato ad Hallgrímur Pétursson, un importante poeta e pastore islandese. A Stykkishólmur invece, un piccolo villaggio di pescatori dell’Islanda occidentale con poco più di 1.200 abitanti, c’è una bianca chiesa futuristica che, più che un luogo di culto, ha le sembianze di una base spaziale!

    Sempre nel Grande Nord, ma in Norvegia, troviamo un’altra chiesa bizzarra: è la Borgund Stave (Chiesa di Borgund), una stavkirke. Questo particolare tipo di chiese risale al Medioevo ed è costruito completamente in legno; le stavkirke erano presenti in tutta l’Europa nord-orientale, ma oggi sono conservate soltanto in Norvegia. La Chiesa di Borgund è decisamente inusuale e molto suggestiva, e come le altre stavkirke è legata al mito dei Vichinghi. Scendiamo decisamente per arrivare all’ultima chiesa, in Francia: nell’Alta Loira, nel comune di Aiguilhe, si trova la suggestiva e unica Chiesa di Saint Michel d’Aiguilhe, costruita nel 962 su un’altura che domina tutto il paesaggio circostante e rimasta intatta per più di mille anni.