Le 7 meraviglie del mondo antico e moderno: i tesori più belli di sempre

Tra le 7 meraviglie del mondo antico e le 7 del mondo moderno, sono 14 le opere architettoniche più belle di sempre sparpagliate in tutto il mondo. Ecco quali sono e dove trovarle.

Piramide di Cheope
Piramide di Cheope – Nanopress.it

Secondo i Greci e i Romani del III secolo a.C. erano 7 le meraviglie del mondo, costruzioni architettoniche mastodontiche considerate dei veri e propri gioielli preziosi. Queste 7 meraviglie del mondo antico oggi sono purtroppo quasi tutte andate perdute e sostituite, negli anni 2000, con 7 nuovi edifici moderni all’altezza di essere definiti tali. Ecco quali sono (e quali erano) queste opere più belle di sempre.

Le 7 meraviglie del mondo antico

Questa lista delle 7 bellezze del mondo menziona sette luoghi localizzati nelle aree tra Egitto, Asia Minore, Grecia e Mesopotamia, visitabili tra il 250 e il 226 a.C.

La Piramide di Cheope

La Piramide di Cheope è l’unica delle sette meraviglie del mondo classico ad essere rimasta integra fino ai giorni nostri. Questa piramide, nota anche come Grande Piramide di Giza e Piramide di Khufu, fu la più antica e la più grande tomba faraonica della città e del mondo intero (è costituita da almeno 2.300.000 blocchi!).

I Giardini Pensili di Babilonia

La misteriosa Babilonia sembrerebbe si trovasse nell’area dell’odierna Baghdad, in Iraq. Sarebbero stati edificati intorno al 590 a.C. dal re Nabucodonosor II, ma alcuni storici non sono certi né della localizzazione di questi giardini né tantomeno della loro reale esistenza. Secondo la leggenda, qui la regina Semiramide raccoglieva rose fresche tutto l’anno.

La Statua di Zeus a Olimpia

La Statua di Zeus Olimpio era un’immensa scultura, opera del greco Fidia, alta circa 12 metri. Questa immane opera fu realizzata utilizzando oro, avorio, ebano e pietre preziose.

Il Tempio di Artemide a Efeso

Si trovava nell’antica città di Efeso, nell’attuale Turchia, intorno al 550 a.C. e si pensa che i lavori di costruzione siano durati quasi 120 anni. Dopo un incendio che lo distrusse nel 356 a.C., fu Alessandro Magno a volerne la ricostruzione. Oggi, di questo tempio ionico fastoso e grandioso, non rimangono che pochissimi resti.

Il Colosso di Rodi

32 metri d’altezza per 70 tonnellate di peso: il Colosso di Rodi era davvero un’opera colossale! Questa statua in bronzo fu eretta presso il porto di Rodi da Carete di Lindo (ci impiegò 12 anni) in onore del dio e fungeva da faro. Fu completamente distrutta nel 226 a.C. da un terremoto.

Il Mausoleo di Alicarnasso

Si tratta di un’opera monumentale fatta realizzare da Artemisia in memoria del marito e governatore Mausolo. Oggi di quest’opera, distrutta da un terremoto, rimangono solo alcune rovine.

Il Faro di Alessandria

Il famoso Faro di Alessandria rappresenta il simbolo per eccellenza della tecnologia ellenistica. Era posizionato nel porto della città di Alessandria d’Egitto per guidare le navi che qui arrivavano e rimase in funzione fino al XIV secolo. Fu costruito per volere del faraone Tolomeo II Filadelfo ed era alto circa 140 metri.

Le 7 meraviglie del mondo moderno

La New Open World Corporation lanciò nel 2000, in occasione delle olimpiadi di Sydney, una specie di referendum online tramite il quale selezionare e proporre le nuove 7 meraviglie del mondo. Questa selezione si è conclusa solo nel 2007 con la classifica definitiva.

Meraviglie del mondo, Petra
Meraviglie del mondo, Petra – Nanopress.it

La Grande Muraglia Cinese

Si tratta di un’opera architettonica unica, lunga circa 8.850 km (senza considerare tutte le sue ramificazioni con le quali raggiugerebbe i 21.196 km totali). Fu costruita tra il V secolo a.C. e il XVI per proteggere il confine dell’Impero cinese. Dal 1987 è stata dichiarata Patrimonio dell’Umanità UNESCO.

La città di Petra in Giordania

Il sito archeologico di Petra è il più famoso e importante della Giordania. Questa città straordinaria scavata direttamente nella roccia era nota nell’antichità come Raqmu e custodisce tombe reali, rovine romane e il Monastero.

Il Cristo Redentore di Rio de Janeiro

Il Cristo Redentore è una delle statue più conosciute al mondo. Si trova in Brasile, sul monte Corcovado a Rio de Janeiro, e con i suoi 38 metri d’altezza, di cui 8 di basamento, raffigura Gesù Cristo. è stata inaugurata nel 1931 dopo cinque anni di lavori.

Machu Picchu in Perù

La città Inca di Machu Picchu sorge a Cusco, su una montagna a 2.430 metri sul livello del mare. è costituita dalle tre strutture principali del Tempio del Sole, della Sala delle Tre Finestre e del Inti Watana e ospitava l’imperatore Inca Pachacuti. Si tratta del terzo sito archeologico più grande al mondo.

Il Chichén Itzá

Questo tempio-piramide fu costruito in onore del dio Kukulkan ed era un luogo di celebrazione cerimoniale per la civiltà Maya. Questo complesso archeologico è composto dalla Piramide del dio, dall’Osservatorio astronomico e dal Tempio dei Guerrieri, e si trova nella penisola dello Yucatan, in Messico.

Il Colosseo di Roma

Il nostro meraviglioso Colosseo non poteva di certo mancare nella lista. è noto anche come Anfiteatro Flavio ed è il più grande al mondo. Si trova nel cuore della Città Eterna ed era in grado di ospitare fino a 80.000 persone.

Il Taj Mahal

Si tratta del meraviglioso mausoleo che l’imperatore Moghul Shāh Jahān ha fatto costruire tra il 1631 e il 1654 in memoria della moglie Mumtaz Mahal, morta dando alla luce un figlio. È oggi una delle massime espressioni dell’architettura musulmana in India, è composto principalmente da marmo bianco e combina elementi persiani, islamici, indiani e turchi.