La Villa d’Este di Tivoli: orari e prezzi della splendida residenza rinascimentale

da , il

    Oggi scopriremo la Villa d’Este di Tivoli con informazioni su orari e prezzi e un po’ di curiosità sulla sua storia; splendido risultato del Rinascimento italiano, si trova appunto nel territorio di Tivoli, in provincia di Roma, e fu costruita verso la metà del XVI secolo per volontà del cardinale Ippolito d’Este, diventato da poco governatore della città, che nominò come capo architetto Pirro Ligorio. I suoi interni sono caratterizzati da stanze riccamente decorate ed affrescate che è possibile visitare, ma la villa è nota anche e soprattutto per il suo meraviglioso giardino all’italiana ricco di fontane che incantano chi le osserva con i loro affascinanti giochi d’acqua, alimentati dai numerosi canali che la attingono dal fiume Aniene; questo splendido e unico giardino si sviluppa su più piani ed è caratterizzato anche da grotte, passaggi segreti, aiuole e numerosi verdissimi alberi, tra i quali cipressi e sequoie.

    La Villa d’Este è aperta tutta la settimana tranne il lunedì, che è il giorno di chiusura, e rimane chiusa anche per le festività del 1 gennaio, 1 maggio e 25 dicembre; l’orario di apertura va dalle 8:30 del mattino fino a un’ora prima del tramonto, quindi cambia in base alle stagioni. Per quanto riguarda i prezzi, per i cittadini UE al di sotto dei 18 anni e al di sopra dei 65 anni l’ingresso è gratuito, i cittadini UE tra i 18 e i 25 anni pagano un biglietto ridotto di 4,00 € mentre per tutti gli altri l’ingresso costa 8,00 €. Insomma, non male se pensate a tutte le meraviglie che questa fantastica villa rinascimentale ha da regalare: ritornando al suo bellissimo giardino, qui si può passeggiare lungo il Vialone, costeggiato dalla facciata del palazzo e delimitato dalla Fontana Europa e dalla Gran Loggia, che si affaccia su uno splendido paesaggio di campagna, o ancora scoprire la suggestiva Grotta di Diana, splendidamente decorata con mosaici, altorilievi e bassorilievi che raffigurano appunto le due Amazzoni Diana e Minerva.

    Ma parliamo delle fontane, che come abbiamo accennato rappresentano un’attrattiva tra le più belle e famose della villa, e sicuramente quella più suggestiva e spettacolare specialmente se illuminate: la Fontana dell’Ovato, o Fontana di Tivoli, per la sua bellezza è stata soprannominata, a ragione, “Regina delle Fontane”, ed è costituita da una vera e propria cascata; la Rometta è un insieme di diverse vasche affacciate su una terrazza che regala una vista davvero spettacolare, ed è unita alla Fontana dell’Ovato dal magnifico viale delle Cento Fontane. Al centro del giardino si trova la bellissima Fontana dei Draghi, che secondo la leggenda fu costruita addirittura in una sola notte ed è costituita da una statua al centro della vasca, dalla quale esce un alto getto d’acqua; completano il giardino la Fontana di Pegaso, la Fontana di Nettuno, che domina lo spazio sottostante la villa con le sue cascatelle e gli alti getti d’acqua, e la Fontana del Bicchierone. Se tutto ciò non bastasse per convincervi a visitare la Villa d’Este di Tivoli, ricordiamo che essa fa parte dei siti italiani dichiarati dall’UNESCO Patrimonio dell’Umanità, tra i quali si trovano beni di inestimabile importanza culturale e naturale.