Il miglior periodo per andare a Dubai e le cose da vedere in città

da , il

    Qual è il miglior periodo per andare a Dubai? Sicuramente in molti se lo sono chiesto almeno una volta, sognando di visitare questa incredibile oasi di lusso che si estende tra l’arido deserto degli Emirati Arabi Uniti e il Golfo Persico: qui il clima è ovviamente desertico, con forti escursioni termiche diurne e temperature elevate che nel periodo estivo, tra aprile e novembre, toccano anche i 45ºC senza un accenno di precipitazioni. Il periodo migliore per un viaggio a Dubai è quindi quello compreso tra novembre ed aprile, quando il clima è più fresco, c’è qualche pioggia occasionale e le temperature massime arrivano ai 25ºC con un cielo quasi sempre terso ed un sole splendente. Ma una volta deciso quando partire, cosa vedere a Dubai? Sicuramente le attività e le attrattive non mancano in questa città dalle mille sorprese, che negli ultimi vent’anni si è trasformata da villaggio di pescatori a metropoli scintillante piena di altissimi grattacieli.

    Se volete partire dal centro storico di Dubai per poi esplorare la sua parte più moderna, non potete rinunciare ad una visita al vecchio quartiere di Bastakiya, caratterizzato da strette stradine labirintiche in cui perdersi dove si possono ammirare numerose torri del vento, le tradizionali costruzioni utilizzate per rinfrescare i torridi climi di questa zona; un altro luogo in cui potete immergervi nella cultura araba è il Bur Dubai Souq, il mercato sotto i portici dove scoprire negozi di tessuti, manufatti artigianali e souvenir di ogni tipo. Anche nel famoso quartiere di Deira si possono visitare numerosi e coloratissimi souq: nel Deira Gold Souq si possono ammirare e anche acquistare gioielli di ogni tipo, dai braccialetti alle collane e dagli orecchini agli anelli, tutto rigorosamente in oro; nel Deira Spice Souq rimarrete stregati dagli aromi di incenso e spezie che escono dai sacchi di iuta, e nel Deira Covered Souq vedrete talmente tanta merce diversa tutta insieme che non saprete più da che parte girarvi. Da non dimenticare il Souk Madinat Jumeirah, che a differenza degli altri mercati è al coperto e si trova all’interno di un lussuoso resort: spettacolare già dall’esterno, con una struttura che riproduce le antiche torri del vento, all’interno riproduce i souq arabi fatti di stretti passaggi e colorate bancarelle che vendono prodotti locali, in questo caso intervallati da lussuose boutique e ristoranti alla moda. Un’altra particolarità del Souk Madinat è la sua laguna artificiale interna: in essa confluiscono numerosi canali che attraversano tutta la struttura e sui quali ci si può anche spostare con i tipici taxi acquatici.

    Tra le attrattive più moderne e forse anche più gettonate di Dubai, la Burj al-Arab occupa un posto in prima fila: si tratta del secondo albergo più alto del mondo, la cui architettura ha una caratteristica forma a vela che gli ha dato appunto questo soprannome; questo hotel a sette stelle è uno dei più lussuosi del pianeta e grazie alla sua forma è diventato uno dei simboli di Dubai nel mondo. Un’altro edificio degno di nota in città è la Burj Kalifha, la torre più alta del mondo: con i suoi 830 metri di altezza domina lo skyline di Dubai e dalla sua cima si possono vedere altri due simboli della città: stiamo parlando degli arcipelaghi artificiali di “The World”, le cui 300 isole sono posizionate in modo da disegnare la sagoma dei cinque continenti, e di “The Palm Jumeirah”, che con le sue isole riproduce la forma di una gigantesca palma. Proprio su questo arcipelago si trova il famoso Resort Atlantis, dove trovare alloggi, ristoranti e negozi di ogni tipo; proprio lo shopping è una parte fondamentale di una vacanza a Dubai proprio grazie agli enormi centri commerciali che sono sorti da pochi anni in città: tra questi ci sono il Dubai Mall, il centro commerciale più grande del mondo all’interno del quale si trova anche il Dubai Aquarium e il Mall of The Emirates, centro con piani e piani di negozi e persino una pista da sci all’interno, la Ski Dubai. Fare un giro in questo centro commerciale è una delle cinque cose da fare assolutamente a Dubai per cogliere i vari aspetti di questa metropoli simbolo del progresso ma che intanto riesce a rimanere attaccata alle proprie tradizioni.