Hotel prigione: i migliori in giro per il mondo

da , il

    Per voi avventura e un pizzico di follia sono gli ingredienti necessari per un viaggio dal divertimento assicurato? Allora, non potete perdervi gli hotel prigione, la nuova tendenza in fatto di strutture alberghiere dal fascino singolare. Si dividono fondamentalmente in due categorie, i luxury hotel e gli ostelli, ma hanno entrambe il medesimo comun denominatore: nascono sulle macerie di ex penitenziari. Curiosi di scoprire i più particolari in assoluto? Ma soprattutto, siete pronti a passare una notte da detenuti?

    Ecco i 7 hotel costruiti tra le mura di galere abbandonate: scegliete quello che fa per voi!

    LIBERTY HOTEL, BOSTON, USA

    La prigione di Charles Street è stata inaugurata nel 1851 ed è un pezzo importante della storia di Boston, poiché ha ospitato nelle sue 220 celle personaggi ‘famosi’ del calibro di Malcom X e Albert De Salvo, lo strangolatore. Il carcere è stato chiuso definitivamente nel 1990, per sovraffollamento. Per lungo tempo è rimasto inutilizzato, tuttavia soltanto di recente è stato riqualificato e trasformato in un hotel di lusso, uno dei migliori di tutto il Massachusetts. Pensate, conta ben 298 suite, c’è davvero l’imbarazzo della scelta!

    MALMAISON, OXFORD, UK

    L’imponente struttura del Malmaison Hotel di Oxford ha indiscutibilmente segnato la storia locale con i suoi 1000 anni di storia. Il castello risalente al XI secolo, fu quasi totalmente distrutto durante la guerra civile inglese. Nel corso del 1800 venne trasformato in un carcere di massima sicurezza, che rimase attivo sino al 1996, anno della sua chiusura definitiva. In breve l’area circostante venne riqualificata con un centro commerciale e appunto un hotel prestigioso. Se avete intenzione di soggiornare al Malmaison, potrete realmente indossare i panni di un detenuto, noleggiando una divisa originale, in bianco o in nero. A voi la scelta! Attenzione però, la vostra permanenza nell’hotel potrebbe anche riservarvi delle sorprese inaspettate: si racconta, che lungo i corridoi si aggiri una certa Mary Blandy, una detenuta del XVIII secolo. Ovviamente è il suo fantasma che incontrerete, ma mi raccomando, siate cordiali…sono secoli che vaga senza una meta!

    LANGHOLMEN HOTEL, STOCCOLMA, SVEZIA

    Questa prigione, dotata di ben 500 celle, è stata la più grande dell’intera Svezia. Questo penitenziario è stato chiuso nel 1989 e subito dopo, precisamente nel 1991, è stato trasformato in una maxi area, ricca di cortili verdeggianti, dedicata alle vacanze estive di giovani e famiglie. Sono stati infatti costruiti un ostello a buon mercato e un luxury hotel per i clienti più esigenti.

    FOUR SEASON, ISTANBUL, TURCHIA

    Sicuri di volervi infilare spontaneamente in una cella, in Turchia? A parte gli scherzi, nel quartiere Sultanahmet, nel cuore dell’antica Istanbul, si trova il Four Seasons Hotel. Questo albergo di lusso è stato, un tempo, la prima prigione della capitale dell’impero ottomano, ma non solo, ha anche ospitato il set cinematografico del thriller ‘Midnight Express’ (1978). Una volta chiuso il penitenziario, la struttura è stata immediatamente trasformata nel luxury hotel and spa di oggi. Se ne avete le possibilità, sceglietelo, soprattutto se avete intenzione di visitare la Moschea Blu e il Palazzo Topkapi, che si trovano praticamente a due passi!

    PRIGIONE KAROSTA, LIEPAJA, LETTONIA

    Nel caso della Prigione Karosta, in Lettonia, non parliamo di hotel di lusso, bensì di un ostello a buon mercato. Qui, potrete vivere davvero una notte da detenuti. E’ stata una prigione militare, controllata dapprima dal regime zarista e in seguito dal KGB. Negli anni 90 fu trasformata in un museo, che divenne la principale attrazione di Liepāja. In memoria di un regime carcerario senza dubbio rigido e feroce, trascorrerete una notte su di un letto di ferro, mangerete un vero pasto da carcerato e durante la notte verrete costantemente disturbati dai controlli delle sentinelle. Il tutto per la modica cifra di 14 euro! Se avete bambini con voi, non temete, a loro verrà riservato tutto un altro trattamento: il personale dedicato spiegherà loro come fare nella vita per non finire in gattabuia! Se siete in cerca di forti emozioni, siamo certi che qui ne proverete a sufficienza!

    HET ARRESTHUIS, ROERMOND, OLANDA

    Torniamo ai luxury hotel e voliamo in Olanda, dove troviamo il Het Arresthuis. La prigione dalla quale è nato è stata chiusa ufficialmente nel 2007 e subito nel 2013 è stata aperta la nuova struttura alberghiera. Dalle originarie 150 celle, sono state realizzate 38 ampie abitazioni e 4 suite: The Jailer, The Lawyer, The Director e The Judge. Lo stile riprende alcuni elementi originali del penitenziario risalenti al 1863, a cui unisce con sapienza estetica tratti tipici del design olandese. Qui, se siete particolarmente curiosi, potrete rivivere la storia del carcere, grazie ai racconti delle sentinelle e alle numerose diapositive disponibili.

    HOTEL PRIGIONE OLD MOUNT GAMBIER GAOL, AUSTRALIA

    Ci troviamo sulla costa Limestone, in Australia e la struttura di cui vogliamo parlarvi non ha nulla a che vedere con i resort che vi abbiamo illustrato finora. L’Hotel Prigione Old Mount Gambier Gaol, nasce tra le mura di un penitenziario, chiuso nel 1994. La struttura rimasta senza proprietario, fu acquistata da una famiglia del posto, che la trasformò subito in un ostello. Considerata la notevole vicinanza alla regione del Blue Lake, è diventato subito il luogo preferito dagli escursionisti e dai turisti in cerca di strutture economiche, in cui soggiornare. L’ostello, per volere dei proprietari, è quasi nelle medesime condizioni in cui si trovava la prigione: le stanze/celle hanno le medesime porte che non si chiudono dall’interno, nel cortile vi è un muro ricolmo di graffiti dei detenuti e c’è addirittura, ancora, il filo spinato! Tranquilli, non hanno alcuna intenzione di tenervi prigionieri!

    Attenzione pero, controllate di avere sempre i soldi per pagare la vostra cauzione!