Erano alla ricerca di una tomba, ma quello che trovano è un tesoro incredibile

Sotto l’antica città egizia di Taposiris Magna hanno scoperto un tesoro incredibile, risalente a oltre 2000 anni fa. 

archeologi trovano tesoro incredibile
Archeologi trovano tesoro incredibile – viaggi.nanopress.it

A volte le scoperte archeologiche più sorprendenti accadono per puro caso. Questo è esattamente quello che è successo in Egitto, dove, mentre diversi esperti scavavano alla ricerca di famose tombe andate perdute da secoli, hanno ritrovato inaspettatamente qualcosa di prezioso nel sottosuolo.

L’opera svela infatti un misterioso tunnel in cui hanno ritrovato reperti di grande pregio.

Ritrovato un tunnel incredibile in Egitto

Gli archeologi hanno trovato un tunnel lungo 1.463 metri sotto un’antica città egizia che potrebbe aprire la strada alla tomba perduta da tempo dell’ultimo faraone Cleopatra. Adagiato sulla costa settentrionale dell’Egitto, il tunnel scavato nella roccia che si estende per 1.463 metri è stato trovato dalla Missione Archeologica Dominicana egiziana.

Taposiris Magna, che è una città fondata dal faraone Tolomeo II Filadelfo tra il 280 e il 270 aC, si trova nell’attuale Governatorato di Alessandria in Egitto. In passato rappresentò un grande centro culturale e religioso dopo che Alessandro Magno conquistò l’Egitto nel 332 aC e fondò Alessandria.

L’archeologa Kathleen Martinez ritiene che ci sia una probabilità dell’1% che Cleopatra e Marco Antonio possano essere sepolti lì, e dice anche che sarebbe “la scoperta più importante del 21° secolo”.

ritrovato un tunnel sotterraneo
Ritrovato un tunnel sotterraneo – viaggi.nanopress.it

La signora Martinez crede che dopo il suicidio di Marco Antonio, Cleopatra abbia pianificato che i due fossero sepolti lì. Ha detto al National Geographic: “Cleopatra ha contrattato con Ottaviano per consentirle di seppellire in Egitto Marco Antonio. Voleva essere sepolta con lui perché voleva rievocare la leggenda di Iside e Osiride.”

“Dal questo valore di culto, dopo la loro morte, gli dei permetterebbero a Cleopatra di vivere con Antonio in un’altra forma di esistenza, così avrebbero la vita eterna insieme.”

Alla scoperta della Tomba di Cleopatra

Il Ministero del Turismo e delle Antichità egiziano ha rivelato in una dichiarazione che il tunnel appena scoperto era alto 6,5 piedi e arrivava a 43 piedi sottoterra. Oltre al tunnel, il team guidato dalla signora Martinez negli ultimi 14 anni, ha trovato le teste di due statue di alabastro di epoca tolemaica vicino al tempio.

Uno di essi, come riportato dal ministero, molto probabilmente rappresenta una sfinge. Gli scavi hanno anche portato alla luce diversi vasi di ceramica.

Martinez, che ha definito il tunnel “un miracolo ingegneristico“, ha spiegato che il suo design architettonico ricorda da vicino il progetto del tunnel Yubilinus in Grecia, oltre ad essere notevolmente più lungo. Ha sottolineato che hanno scoperto una parte del tunnel sotto il Mar Mediterraneo.

statua rappresentante la testa di Cleopatra
Statua rappresentante la testa di Cleopatra – viaggi.nanopress.it

Negli ultimi anni, il team guidato da Martinez ha portato alla luce una serie di manufatti molto importanti.

Oltre alle mummie hanno rinvenuto anche pozzi profondi, delle monete raffiguranti il viso di Alessandro Magno, una statua rappresentante la testa di Cleopatra e numerosi amuleti. Tutto fa pensare che ci stiamo avvicinando alla scoperta della tomba dove giace la regina dell’antico Egitto.