13 bellissime gemme nascoste in Islanda

Stai programmando un viaggio in Islanda e stai cercando delle vere gemme nascoste? Li troverai in questo articolo! Posso garantire che questi luoghi ti lasceranno a bocca aperta e che non ci saranno molti altri turisti con cui confrontarti.

Islanda gemme nascoste
Islanda gemme nascoste – viaggi.nanopress.it

Quando si viaggia in Islanda, la maggior parte delle persone si attiene solo al percorso tipico. Percorrono la tangenziale e visitano le principali attrazioni che si trovano proprio accanto ad essa. E sebbene questa sia una buona opzione, l’Islanda ha molto di più da offrire.

Continua a leggere questo articolo per scoprire i luoghi segreti in Islanda che sono fuori dai sentieri più famosi.

13 bellissime gemme nascoste in Islanda

1. Kvernufoss

Kvernufoss – viaggi.nanopress.it

Questa stupenda gemma nascosta è una cascata segreta situata a 5 minuti da Skógafoss ed è assolutamente da visitare.

Parcheggia l’auto al Museo Skogar. Da qui cammina a destra e gira intorno all’hangar. Alla fine del sentiero ci sarà una scala che scavalca la recinzione. Ciò significa che entrerai in una proprietà privata ma il proprietario ti permette effettivamente di visitarla. Quindi ricorda di essere rispettoso, non lasciare rifiuti e non danneggiare la proprietà.

Una volta superata la scala, cammina lungo il piccolo fiume. Raggiungerai Kvernufoss dopo 10 minuti di camminata.

Proprio come con Seljalandsfoss potrai camminare dietro la cascata, solo con molti meno turisti.

2. Kolugljúfur Canyon

Kolugljúfur Canyon – viaggi.nanopress.it

Il canyon si trova tra Akureyri e Reykjavik ed è assolutamente da vedere se stai guidando la ring road.

L’ultima parte del viaggio è su una strada non sterrata, quindi assicurati sempre di guidare più lentamente qui. Puoi parcheggiare davanti al ponte o attraversarlo in auto e parcheggiare dall’altra parte.

3. Ingjaldshólskirkja

Ingjaldshólskirkja – viaggi.nanopress.it

Situata sulla bellissima penisola di Snæfellsness, questa bellissima chiesa è spesso trascurata. La gran parte dei turisti visita semplicemente Kirkjufellsfoss e Búðakirkja. Ma questa penisola ha veramente tanto di più da offrire e tiene in realtà due di questi gioielli nascosti in Islanda.

Ingjaldshólskirkja si trova sul lato nord della penisola ed è semplicemente raggiungibile in auto. C’è un lungo vialetto in salita, che è un posto fantastico per le foto e troverai un parcheggio in cima la chiesa. Ha una bellissima vista sulla costa e le montagne sul retro sono stupende.

4. Londrangar

Londrangar – viaggi.nanopress.it

Un’altra gemma che spesso viene ignorata per la sua controparte più famosa ad Arnarstapi. Se digiti questa posizione su Google Maps ti ritroverai al faro. Questo, a mio parere onesto, non è il miglior punto di partenza, piuttosto parcheggia la tua auto qui, una volta parcheggiato, ti basterà salire a piedi e rimanere stupito dalla vista che si trova davanti a te.

5. Fjallsárlón

Fjallsárlón – viaggi.nanopress.it

Fjallsárlón è un meraviglioso ghiacciaio. Guidi e arrivi al parcheggio, inizi una piccola escursione verso la collina e poi lo vedi. Un ghiacciaio così bello da farti venire le lacrime agli occhi.

Fjallsárlón si trova tra il campeggio Skaftafell e la spiaggia di Diamond, sempre sovraffollata. È veramente facile da raggiungere in auto.

6. Thakgil

Thakgil – viaggi.nanopress.it

Thakgil è fatto di canyon verdeggianti appuntiti, fiumi ghiacciati, sabbia nera, vulcani e ghiacciai.

Il modo migliore per raggiungere Thakgil è andare in auto. Se vieni da Reykjavik dovrai guidare per circa 180 km sulla Ring Road fino a raggiungere la graziosa cittadina di Vik. Da lì sono altri 5 km a est fino a quando non giri a sinistra sulla 214. Se inserisci l’Hotel Katla nel tuo GPS non puoi perderlo. Basta girare a sinistra sulla strada sterrata e superare l’hotel.

Thakgil, noto anche in islandese come Þakgil, è un luogo unico nel suo genere nel sud dell’Islanda. Arrivare qui è stato come una boccata d’aria fresca dopo aver affrontato tutti i luoghi affollati e più turistici della vicina Ring Road.

7. Sigöldugljufur

Sigoldjufur – viaggi.nanopress.it

Sigöldugljufur, situato nel cuore delle Highlands, questo canyon è pieno di alcune delle acque più blu che abbia mai visto e ha cascate a perdita d’occhio.

Si trova nelle Highlands ed è accessibile solo con un 4×4. Se hai solo un breve periodo di tempo per visitarlo, puoi combinarlo con una gita di un giorno a Landmannalaugar.

8. Studlagil Basalt Canyon

Studlagil Basalt Canyon – viaggi.nanopress.it

Il canyon di Studlagil è una delle ultime scoperte dell’Islanda perché alcuni anni fa non potevi nemmeno vederlo. È importante notare che l’acqua all’interno del canyon non è sempre così turchese. Infatti dopo molte piogge l’acqua diventa grigia e ci sarà anche una corrente. Il periodo migliore per visitare il canyon di Studlagil va da giugno ad agosto.

Il canyon di Studlagil sta guadagnando sempre più popolarità ogni anno e se pianifichi la tua visita a metà giornata vedrai già un sacco di altri turisti. L’idea migliore è visitare questo posto al mattino presto o più tardi la sera.

9. Klifbrekkufoss

Klifbrekkufoss – viaggi.nanopress.it

Klifbrekkufoss si trova su uno dei fiordi orientali dell’Islanda. La parte migliore è che in realtà è super facile da raggiungere. Basta guidare lungo la strada e parcheggiare l’auto nel parcheggio designato. Una cosa che devi tenere a mente è che la parte superiore del fiordo può essere estremamente nuvolosa e guiderai attraverso una fitta nebbia. Quindi vai piano e fai attenzione mentre scendi.

Klifbrekkufoss non è la cascata più grande d’Islanda, ma ciò che la rende così impressionante è la quantità infinita di strati che compongono questa cascata.

10. Aldeyjarfoss

Aldeyjarfoss – viaggi.nanopress.it

Aldeyarfoss è un altro luogo unico da visitare in Islanda ed è nascosto negli altopiani settentrionali. La cascata è completamente circondata da colonne di basalto che la fanno assomigliare un po’ a Svartifoss, solo senza le centinaia di altre persone.

Aldeyjarfoss si trova lungo la F26, una delle F-road più pericolose dell’intera Islanda. Ma non ti preoccupare, la parte che porta verso questa particolare cascata è ancora ok e non contiene attraversamenti fluviali. Tuttavia è molto roccioso e accidentato e può essere raggiunto solo con un 4×4.

11. Kerlingarfjöll

Kerlingarfjöll – viaggi.nanopress.it

Kerlingarfjöll è una delle attrazioni naturali più preziose dell’Islanda e si trova nelle Highlands centrali. Fa parte di un sistema vulcanico attivo ed è sede di una delle aree geotermiche più impressionanti dell’Islanda.

Onestamente, in tutta la mia vita non ho mai visto un posto più affascinante di Kerlingarfjöll. Ci sono diversi sentieri escursionistici, quindi puoi facilmente trascorrere un paio di giorni qui, ma puoi anche passare un paio d’ore e vedere solo alcune delle parti più impressionanti.

12. Bruarfoss

Bruarfoss – viaggi.nanopress.it

Questa graziosa piccola cascata potrebbe non essere la più grande in circolazione, ma sicuramente la compensa in bellezza. La sconosciuta Brúarfoss si trova in realtà sul famigerato Circolo d’Oro, ma poiché ci vuole 1 ora di camminata per raggiungerlo, non molte persone lo visitano.

13. Haifoss

Haifoss – viaggi.nanopress.it

Haifoss è con i suoi 122 metri una delle cascate più alte d’Islanda e si trova vicino al vulcano Hekla, proprio ai margini delle Highlands.

La strada sterrata che porta al parcheggio è molto accidentata. Dal parcheggio sono solo 5 minuti a piedi per raggiungere uno dei migliori punti panoramici.