Dove lasciare il cane quando si va in vacanza: un sito americano ci aiuta

da , il

    Dove lasciare il cane quando si va in vacanza: un sito americano ci aiuta

    Le vacanze estive si avvicinano, e si ripropone il dilemma di ogni anno per i padroni di cani: dove lascio il mio peloso amico a quattro zampe mentre sono in viaggio? Appunto, sottolineiamo la parola amico: evitiamo così di sorvolare sull’argomento di quelle persone crudeli che non esitano ad abbandonare i cani in autostrada perché non possono prendersene cura. Così facendo sottoponendo loro e gli automobilisti a rischio di incidenti.

    La maggior parte dei luoghi di vacanza dove andiamo non accetta animali domestici. Fortunatamente non sempre è così. Anche loro hanno diritto di divertirsi al mare se vogliono. Fortunatamente per loro, ci sono molte spiagge che accettano cani in Italia. Lì Fido potrà scorrazzare liberamente, e in molti casi si tratta di veri e propri lidi attrezzati con tutti i comfort, dove addirittura ci sono degli addestratori specializzati che tengono lezioni sul posto di ginnastica e intrattenimento.

    Rimane però il problema dell’alloggio. Quasi sempre gli animali sono banditi dagli alberghi. Appunto, abbiamo detto quasi. Non mancano strutture pet friendly e luoghi dove trovare un ostello per cani. Quando addirittura la sistemazione non è all’insegna del lusso: in Belgio esiste persino un hotel a 5 stelle per cani e gatti.

    Ok, fin qui tutto bene: ma se il cane proprio non possiamo portarlo con noi? Nessun problema, direte voi, ci sono le pensioni per cani. Strutture specializzate ad accogliere i nostri amici mentre noi siamo via, e a rispondere ai loro bisogni. Molti però non si fidano di questo tipo di soluzione, spesso perché non piace l’idea di lasciare il proprio cane in quella che spesso può sembrare più una prigione che un ambiente domestico. In altri casi non si può affrontare nemmeno la spesa. Ecco che arriva in aiuto di queste persone un sito americano che ci aiuta a sistemare il cane quando siamo via.

    Si chiama Dog Vacay, e funziona come una sorta di couch surfing per cani. Esatto, non parliamo di strutture specializzate, ma semplicemente di una rete di utenti che mette a disposizione la propria abitazione per ospitare gli animali di chi è in vacanza. Quindi si tratta di altri amici degli animali, che daranno al cane un ambiente domestico e familiare e provvederanno ai suoi bisogni nutrendolo dell’amore e dell’affetto di cui ha bisogno (oltre che di cibo e di cure).

    Basta registrarsi al sito internet e visualizzare i profili degli altri utenti. Le persone che mettono la propria casa a disposizione descrivono l’abitato, le condizioni offerte, il tipo di cani accettato e il prezzo per notte. Curare un cane comporta delle spese, e i prezzi si aggirano sui 30-35$ a notte. Ma basta visualizzare le offerte migliori nella propria zona per trovare la più conveniente. E in seguito prenotare il numero di notti online, proprio come con un albergo.

    Al momento il servizio è attivo a Los Angeles e San Francisco, ma si sta rapidamente espandendo e potrebbe valicare i confini americani e arrivare in Europa. Tenete d’occhio il sito di Dog Vacay per seguirne gli sviluppi. E nel frattempo, se avete la possibilità di partire con il vostro cane, vi suggeriamo la guida per viaggiare con cani e gatti.

    Foto da Flickr