Curiosità sul Canada: tra foglie d’acero, castori ed ecologia

da , il

    Se state cercando delle curiosità sul Canada siete nel posto giusto: per gli amanti di questo splendido paese, caratterizzato da una natura incontaminata e da abitanti sempre cordiali, abbiamo scovato alcune particolarità che permetteranno ai lettori e ai futuri visitatori di conoscere meglio alcuni aspetti del paese. Ma cominciamo proprio dal nome: la parola “Canada” deriva da “Kanata”, che significa “villaggio” in Iroquoiano, la lingua degli abitanti che vivevano a Stadacona e dintorni nel XVI secolo, cioè dove oggi sorge Quebec City. I simboli del Canda hanno per lo più a che fare con la natura: la foglia d’acero è così importante da essere presente sulla bandiera canadese, mentre l’acero è stato addirittura proclamato albero nazionale il 25 aprile 1996, e il castoro è un simbolo del paese dal 1861, quando Sir Sandford Fleming lo ritrasse sul primo francobollo canadese.

    Come si può intuire sempre dalla bandiera, il rosso e il bianco sono i colori nazionali: essi rappresentano la Francia e l’Inghilterra, i due paesi che hanno contribuito alla fondazione del Canada; nel 1867 infatti, dopo che la Francia aveva ceduto gran parte dei suoi territori al Regno Unito a seguito della sconfitta della guerra franco-indiana, fu fondata la federazione canadese. Oggi il Canada ha due lingue ufficiali (l’inglese e il francese) ed è uno degli stati in cui si vive meglio al mondo: si trova al sesto posto della classifica dell’Onu per indice dello sviluppo umano e all’ottavo posto per PIL pro capite e rientra tra i primi posti al mondo per qualità della vita, libertà civili, alfabetizzazione e trasparenza del sistema politico. Inoltre, come si capisce anche dai simboli del paese che rappresentano sempre piante, animali o luoghi naturali, il Canada può vantare uno stretto rapporto con l’ecologia: un corretto rapporto con l’ambiente caratterizza la coscienza di tutti gli abitanti anche perchè Greenpeace, l’organizzazione non governativa che si batte per i diritti dell’ambiente, è nata proprio a Vancouver nel 1971. Non tutti sanno inoltre che il Canada ha uno stretto rapporto anche con la musica: a Toronto sono nati infatti Glenn Gould, un bravissimo pianista e clavicembalista famoso a livello internazionale e Neil Young, grande cantautore famoso in tutto il mondo e considerato il padre dello stile grunge, mentre l’Ensemble Tafelmusik di Toronto è fra le migliori al mondo nell’esecuzione dei componimenti di Bach e Vivaldi con strumenti d’epoca; altri cantanti canadesi che hanno raggiunto una fama a livello mondiale sono Bryan Adams, Celine Dion e Michael Bublè.

    Montréal è dotata di una città sotterranea tra le più grandi del mondo, che serve ai suoi cittadini per ripararsi dal freddo inverno canadese senza rinunciare a bar, ristoranti, cinema, spa, centri commerciali, giardini e piste di pattinaggio sul ghiaccio. Tutto questo si trova infatti sotto terra: la Underground City, o Réso, è aperta dalle 5:30 del mattino all’1:00 di notte e i suoi servizi sono collegati fra loro da alcune linee della metropolitana e da ben 33 chilometri di passaggi pedonali sotterranei. A Québec City si trova invece l’Hotel de Glace, un hotel completamente di ghiaccio che ogni anno viene ricostruito da zero sulla base di un tema sempre diverso: da ben quattordici anni l’albergo viene aperto all’inizio di gennaio e chiude a fine marzo ed ospita, tra le altre cose, un Ice Bar, una spa con sauna e 44 camere da letto tutte diverse. Ma vediamo altre curiosità legate alle città canadesi: mentre Québec City è l’unica città del Canada in cui l’inglese non è la lingua ufficiale (qui si parla francese), Vancouver è chiamata la Hollywood North, ovvero la “Hollywood del nord”, poichè qui vengono girati molti film e serie televisive statunitensi grazie ai costi di produzione molto più bassi rispetto a quelli degli Usa. Ma queste sono solo due delle città più belle del Canada, tra cui troviamo anche Toronto ed Ottawa, la capitale.