Città dei Mondiali 2014 in Brasile da visitare: da Rio de Janeiro a San Paolo

da , il

    Quali saranno le città dei Mondiali di Calcio 2014 in Brasile? Tra le domande più gettonate di questo periodo, che precede ormai di soli pochi mesi il fischio d’inizio della manifestazione calcistica più attesa del in mondo, c’è proprio questa; tutti ovviamente sanno che tra il 12 giugno ed il 13 luglio 2014 le squadre di calcio più forti del mondo infiammeranno gli stadi del Brasile, ma andiamo a scoprire insieme quali sono le 12 città scelte dalla FIFA che ospiteranno tutte le partite. In ordine alfabetico, esse sono Belo Horizonte, Brasilia, Cuiabà, Curitiba, Fortaleza, Manaus, Natal, Porto Alegre, Recife, Rio de Janeiro, Salvador de Bahia e São Paulo (San Paolo): nella maggior parte di queste città gli stadi che ospiteranno i mondiali sono stati costruiti da zero, mentre quelli già esistenti, come l’Arena de Baixada a Curitiba o lo Stadio Beira-Rio di Porto Alegre, sono stati ampliati o ristrutturati.

    Inoltre, in tutte queste città ci sono stati e sono tutt’ora in corso grandi lavori per poter supportare la enorme mole di turisti e tifosi in arrivo da tutto il mondo: sono stati costruiti nuovi hotel, ristoranti, bar, churrascarias, centri commerciali e negozi, senza contare il fatto che le spiagge saranno più affollate del solito dato che la maggior parte di queste città si trova sulla costa atlantica. Tra queste troviamo Fortaleza, capitale dello stato del Cearà e quarta città del paese per popolazione, dove si trova l’Estàdio Governador Plàcido Castelo; essa è situata nella regione del Nordeste come Natal, un’altra città della costa atlantica nella quale si trova l’Arena das Dunas, e che è la capitale dello stato del Rio Grande do Norte. Porto Alegre si trova invece a sud, ed è la capitale dello stato del Rio Grande do Sul: non è affacciata proprio sull’oceano, dal quale peraltro non è lontana, ma sulle acque della Lagoa dos Patos, la seconda laguna più grande dell’America Latina; tornando nel nord-est del Brasile, si affaccia invece proprio sull’Oceano Atlantico la città di Recife, capitale dello stato del Pernambuco, nella quale il 20 giugno l’Italia affronterà il Costa Rica nell’Arena Pernambuco.

    Tra le città atlantiche non poteva ovviamente mancare Rio de Janeiro, la città più famosa del Brasile per i suoi monumenti e le sue spiagge, tra i quali troviamo rispettivamente la celeberrima statua del Cristo Redentore, arroccata sul Corcovado, e Copacabana, centro della vita notturna e del divertimento; anche lo stadio di Rio è molto famoso, e infatti è proprio al Maracaña che si terrà la finale dei mondiali 2014. Salvador de Bahia, per i brasiliani semplicemente Salvador, è la terza città del paese per popolazione ed è la capitale dello stato di Bahia, e si trova anch’essa affacciata sull’Atlantico; oltre che per assistere alle partite dei mondiali, che si terranno nella nuovissima Itaipava Arena Fonte Nova, vale la pena recarsi in questa incantevole città coloniale per i suoi numerosi edifici che fanno parte del Patrimonio dell’Umanità UNESCO. Tra le città affacciate sull’oceano, ultima ma non per importanza è São Paulo, una sterminata metropoli che vanta la terza area metropolitana più grande di tutto il mondo; nel quartiere di Itaquera è ancora in costruzione l’Arena São Paulo, dove si disputerà la partita inaugurale dei mondiali 2014.

    Tra le città dell’entroterra troviamo invece Brasilia, la capitale del paese, dove le partite si giocheranno all’interno dell’Estàdio Nacional Mané Garrincha, che con i suoi 70.000 posti è il secondo più grande tra tutti quelli che ospiteranno i mondiali quest’anno, e data la sua recentissima costruzione (avvenuta a partire dal 2010), è anche tra i più moderni; Cuiabà è invece la capitale dello stato del Mato Grosso, e poco lontano dal suo centro si trova l’Arena Pantanal, così chiamata in riferimento alla pianura alluvionale più grande del mondo, che si trova proprio nel Mato Grosso. Belo Horizonte è situata nel sud-est del Brasile, ed è la capitale dello stato di Minas Gerais, nella quale si trova l’Estàdio Governador Magalhaes Pinto; Curitiba è invece la capitale dello stato del Paranà, e qui come già accennato si trova l’Arena da Baixada, mentre Manaus è immersa nella foresta amazzonica, ed è proprio la capitale dello stato di Amazonas; qui è stato costruito ex novo l’Estàdio Vivaldo Lima, per il quale sono stati adottati molteplici accorgimenti i modo che avesse il minor impatto ambientale possibile.