Cefalonia da vedere: l’acqua blu del lago sotterraneo di Melissani

[galleria id=”6797″]

Mai sentito parlare del lago sotterraneo di Melissani? E’ sicuramente tra le attrazioni da vedere a Cefalonia, splendida isola greca non lontana dall’Italia (sì, è proprio quella del film ‘Il mandolino del capitano Corelli’), ma non solo: il lago di Melissani rientra anche nell’elenco dei 10 laghi sotterranei più belli del mondo.
E basta guardare le foto per capire perchè: le sue acque sono un blu che sfuma nell’azzurro brillante e la location naturale, una grotta col tetto parzialmente crollato, lo rendono ancora pià incantevole, soprattutto quando i raggi del sole vi cadono perpendicolarmente, aumentando ancora di più l’effetto cromatico.

Il lago sotterraneo di Melissani si trova a circa 2 km da Sami, cittadina di Cefalonia, e vicino ad Aghia Efimia: l’ingresso è a pagamento (circa 6 euro) e la visita consiste nella discesa nella grotta fino a 20 metri sottoterra, dove si trova il lago, quindi nella salita a bordo di barchette a remi e nel giro del lago.

Sicuramente nella classifica dei laghi più belli del mondo quelli sotterranei hanno poco spazio: ma il lago di Melissani, pur essendo molto piccolo, ha un fascino molto particolare. Il lago è importante anche dal punto di vista archeologico: pur essendo stato scoperto solo nel 1951, infatti, era già noto nei tempi antichi.

A dimostrazione dell’importanza che questo luogo manteneva presso gli antichi abitanti di Cefalonia, ci sono i resti di un tempio trovati sull’isoletta che sorge al centro del lago (oggi i reperti sono esposti al museo archeologico di Arghostoli): in origine questo era un luogo di culto del dio Pan, protettore dei pastori dell’Arcadia raffigurato col corpo di uomo ma le zampe e le corna caprine. Il nome stesso del lago, Melissani, in realtà sarebbe la traduzione del greco antico Melissanthi, ovvero una ninfa che qui si lasciò annegare per la disperazione di non vedere il proprio amore per Pan ricambiato.

In realtà, c’è anche un’altra leggenda che sfaterebbe la prima (e leva ogni traccia di tragedia e amore non corrisposto): Melissanthi, secondo questa nuova versione, altri non era che una pastorella. Un giorno, camminando alla ricerca di una pecora smarrita, cadde nel lago e lì annegò.

La grotta e il lago di Melissani sono aperti al pubblico tutti i giorni, dalle 8.30 del mattino fino alle 19.30: è una visita molto piacevole se vi trovate a Cefalonia e ha anche l’indiscutibile vantaggio di offrire un rifugio al fresco durante le ore più calde della giornata. Poi potete ritornare tranquillamente a godervi il sole e il mare di Myrtos Beach, una delle più belle spiagge del Mediterraneo.