Borghi più belli d’Italia: un viaggio nel tempo

da , il

    Borghi più belli d’Italia: un viaggio nel tempo

    I borghi più belli d’Italia: un tesoro della storia che testimonia il patrimonio inestimabile dei piccoli borghi fuori dalle rotte stradali.

    Da nord a sud il territorio italiano è percorso da borghi storici, angoli che si perdono nella bellezza delle dolci campagne tra Umbria e Marche, o tra gli occhi di ghiaccio delle montagne più a nord, tra Friuli e Alto Adige.

    Scopriamo insieme qualche meta per i vostri prossimi week end di vagabondaggi, splendidi itinerari da percorrere in auto o moto, oppure per dedicarsi al trekking immersi nei rilassanti scenari della natura.

    Piccole comunità che ancora conservano le antiche tradizioni, i ritmi di una magia che si dipana dall’architettura ai profumi che percorrono i luoghi per ricreare un’atmosfera antica.

    Il Borgo di Bard, in Val d’Aosta sulle sponde della Dora Baltea, appare uno dei più suggestivi e meglio conservati dell’intera regione. Un gioiello di cui visitare le chiesette e i palazzi d’epoca.

    Incastonato nella dura roccia delle Alpi Cozie, il borgo di Usseaux è uno dei più antichi della Val Chisone. Le costruzioni in pietra e legno e i vicoli lastricati in pietra vi faranno incontrare stalle, forni e persino un mulino ancora funzionante testimoniando l’architettura montanara di una comunità millenaria.

    Anche Vipiteno, un luogo meraviglioso a 15 km a sud del passo del Brennero, fa parte dei borghi che popolano le montagne italiane: sci, snowboard, trekking, qui lo sport non manca. E nemmeno gli spettacoli, grazie a appuntamenti storici con le tradizioni, quale la Sfilata dei Krampus, i tipici diavoli in maschera.

    Proseguendo verso sud, scendiamo dalle montagne e sulle colline di una piacevole Romagna troviamo il borgo medievale di Brisighella, nelle antiche Terre di Faenza in provincia di Ravenna. Rinomato per le prelibatezze gastronomiche, gli splendidi scenari architettonici e le terme, non dimenticate di portare con voi in borsa macchina fotografica e costume.

    Nella Toscana della Maremma più selvaggia troviamo invece Pitigliano, un borgo conosciuto anche come piccola Gerusalemme o la città del tufo. Comune della provincia di Grosseto, si trova in una splendida posizione a strapiombo sui torrenti Lente, Prochio e Meleta e gode persino della presenza di una sinagoga del 1600, presente nel quartiere ebraico del paesino toscano.

    Offida: il paese del sorriso, un borgo tra i fiumi Tesino e Tronto in provincia di Ascoli Piceno, che il 2 maggio 2008 è entrato nel club dei Borghi più belli d’Italia grazie al suo ricco patrimonio. E proseguendo verso sud troviamo luoghi splendidi, quali l’etrusco Castel Gandolfo, affacciato sul Lago vulcanico di Albano e Tagliacozzo, antica capitale della Marsica, alle pendici del Monte Bove.

    Che dire, il nostro Bel Paese non finisce mai di stupirci..