Bassa California del Sud: clima e mete imperdibili della penisola messicana

[galleria id=”7477″]

Nella Bassa California del Sud il clima presenta condizioni variabili a seconda della zona in cui ci si trova: sulla costa occidentale le temperature sono miti, aggirandosi tra i 19°C e i 24°C, il sole splende per la maggior parte dell’anno e le precipitazioni sono di scarsa entità e si concentrano nei mesi tra novembre e marzo. Man mano che si scende, il clima passa da tipicamente mediterraneo a nord a tropicale a sud e per questo il periodo migliore per visitare la Bassa California va da maggio ad ottobre, tenendo conto però che nei mesi di luglio, agosto e settembre le temperature possono diventare davvero torride e raggiungere anche i 45°. Sulla costa orientale invece, la presenza delle catene montuose della Sierra Juárez e San Pedro Mártir fa diminuire le temperature in inverno, che diventano rigide in quota e di notte, e le rende ancora più torride in estate a causa della distanza dall’Oceano Pacifico, attraversato da una corrente fredda che rende così piacevole il clima sulla costa occidentale.

Una volta deciso quando andare nella Bassa California del Sud, vi potrete concentrare sulle mete più interessanti di questa penisola dalle sorprendenti bellezze naturali, che altro non è che la continuazione messicana della più famosa California statunitense: da gennaio ad aprile si può per esempio assistere allo spettacolo naturale della migrazione delle balene, che compiono altissimi balzi sopra la superficie dell’oceano e si possono vedere da vicino effettuando escursioni in barca che partono dalla città di Cabo San Lucas, all’estremità meridionale della Bassa California del Sud. Questa città si trova nella zona di Los Cabos, della quale fa parte anche la città di San José del Cabo: poco lontano da Cabo San Lucas si può visitare il sito turistico di El Arco (chiamato anche Land’s End), un gigantesco arco roccioso sulla spiaggia che si apre su un paesaggio davvero suggestivo, fatto di faraglioni tra i quali si nascondono spiagge dorate e deserte di incredibile fascino e bellezza; alcune di queste, come la Playa del Amor, sono raggiungibili solo via mare.

Un altro luogo paradisiaco e dalla natura incontaminata sono la Bahìa de Los Angeles, di fronte alla quale si trova un’arcipelago protetto dal 1978 di cui fa parte l’Isla de Raza, che nel mese di aprile viene presa d’assalto da gabbiani e rondini di mare reali; nelle acque che circondano l’arcipelago si possono avvistare delfini, mante, squali e balene. Anche Punta Chivato è una zona con meravigliose spiagge incontaminate che si perdono per chilometri e chilometri, la sua fauna marina è altrettanto ricca e anche qui, come un po’ lungo tutte le coste della Bassa California del Sud, si può assistere ad albe e tramonti solitari di rara ed ipnotica bellezza. Tra le città da visitare ricordiamo invece la vivace capitale Mexicali, Tijuana, che si trova immediatamente a sud del confine con gli Stati Uniti e per questo è la città di frontiera più visitata al mondo, ed Ensenada, importante città portuale affacciata su un’ampia baia sull’oceano. Se la Bassa California del Sud vi affascina e vi incuriosisce, non dimenticate che il Messico è un paese tutto da scoprire, pieno di bellezze naturali e ricchezze culturali: date un’occhiata alle altre informazioni sul clima e sulle mete principali di questo sorprendente paese di confine.