Acapulco, in Messico: clima e mete da non perdere tra spiagge e vita notturna

[galleria id=”7501″]

Destinazione Acapulco, in Messico: ecco il clima, cosa fare e cosa vedere nella località balneare più famosa e rinomata di tutto il paese a livello internazionale, conosciuta soprattutto per la sua instancabile e sempre vivacissima vita notturna. Il periodo migliore per una vacanza ad Acapulco va da ottobre a maggio, quando le temperature si aggirano intorno ai 25/30º C e il tempo è in generale soleggiato, ma attenzione all’alta stagione: da dicembre a marzo si concentra infatti il maggior numero di turisti, e questo comporta ovviamente anche un considerevole aumento dei prezzi; se volete spendere meno e stare più tranquilli, il mese migliore per andare ad Acapulco è novembre, quando ormai la stagione delle piogge è solo un ricordo e non ci sono ancora molti vacanzieri. Sconsigliamo invece di recarvi in questa località balneare nei mesi estivi a causa delle persistenti precipitazioni e dell’elevato tasso di umidità, e in particolare da evitare è il mese di settembre, quando i temporali si fanno più frequenti e ci sono anche possibilità di uragani.

Acapulco, come dicevamo, in Messico è la capitale indiscussa del divertimento: una giornata ideale tra spiaggia e vita notturna qui inizia solitamente nel pomeriggio, dato che la notte si fanno quasi sempre le ore piccole, e quale modo migliore per cominciare la giornata con un bel bagno e prendendo un po’ di sole? Tra le più famose spiagge della città, in centro troviamo Playa Condesa, che è vicinissima alla via principale, la Avenida Costera Miguel Alemán: è proprio qui che si concentrano la maggior parte dei negozi e dei ristoranti e bar più alla moda, dove fare un aperitivo dopo il tramonto e dove andare poi a festeggiare la notte, quando i locali si riempiono inverosimilmente di turisti provenienti da ogni parte del mondo. Altre famose spiagge di Acapulco sono Playa Caleta e Playa Caletilla, molto più tranquille rispetto alla precedente, e vicino alle quali si trovano ottimi e convenienti ristoranti, Playa Puerto Marquez, la più frequentata dagli abitanti del luogo, Playa Icacos, la spiaggia più lunga di Acapulco, Playa Diamante e Playa Revolcadero, perfette invece per gli amanti del surf grazie alle loro alte onde, Playa Tamarindos e Playa Hornos, dove si trovano le tipiche spiagge caraibiche con verdi palme, sabbia bianca e mare cristallino e dove all’alba si possono vedere i pescatori che preparano le loro imbarcazioni per una nuova giornata in mare. Particolarmente consigliata è inoltre un’escursione in barca a La Roqueta, un’isoletta poco distante dalla costa bagnata da acque limpidissime, ideali per gli appassionati di snorkeling.

Tra le attrazioni imperdibili di Acapulco troviamo anche La Quebrada, una parete rocciosa a picco sul mare dalla quale esperti tuffatori, chiamati clavadistas, si gettano nell’oceano eseguendo tuffi spettacolari e molto pericolosi da circa 45 metri di altezza; i tuffi si tengono sia nel pomeriggio che la sera, e questi ultimi sono senz’altro i più suggestivi poiché i coraggiosi atleti si tuffano con delle torce in mano. Per osservare questo insolito e adrenalinico spettacolo si può andare in un vicino punto panoramico o al Plaza Las Glorias Mirador Hotel, dalla cui terrazza panoramica si può godere della vista dei tuffi sorseggiando anche un buon cocktail messicano. Se un giorno vi voleste dedicare alla visita della città, luoghi di interesse culturale ad Acapulco sono il Forte di San Diego, un tempo a difesa della città, che oggi ospita il Museo Storico, e Plaza Alvarez, la piazza centrale della città, dove si trova la cattedrale. Acapulco è una località molto importante a livello turistico per il Messico, tanto che può essere inserita tra le mete principali in un tour del paese, insieme a Città del Messico e alla penisola dello Yucatán.