Visitare Lucca in un giorno: le mura, le chiese e il centro storico

da , il

    Visitare Lucca in un giorno è piuttosto semplice, date le sue dimensioni: il suo piccolo centro storico, le mura e le sue chiese non richiedono troppo tempo per essere ammirate, basta sapere cosa vedere.

    Chi pensa di recarsi dalle parti di Lucca certamente non potrà non fare almeno un giro della città e fare una passeggiata sulle mura, entrare nel Duomo, prendere una caffè nella piazza dell’Anfiteatro e naturalmente visitare il Museo del Fumetto!

    Questo piccolo gioiello della Toscana certamente saprà sorprendervi se non ci siete ancora stati; ma anche tornarci per la seconda o la terza volta sarà molto piacevole, soprattutto se ci andate in primavera o in autunno.

    Lucca si visita piuttosto in fretta, ma se volete fare con calma e, perché no, vedere anche i dintorni, potete fermarvi anche per un interno weekend. Ecco cosa non perdere in questa splendida città patrimonio UNESCO.

    Le mura di Lucca

    Ciò che più affascina di Lucca sono indubbiamente le mura risalenti al XV-XVI secolo, che ancora oggi la circondano completamente e che sono molto ben conservate. Su di esse è possibile passeggiare, proprio come i soldati quando, un tempo, facevano i giri di ronda e ammirare il panorama della piana circostante, particolarmente suggestivo in autunno, con i suoi colori, e in primavera con la fioritura.

    Piazza dell’Anfiteatro

    Una delle immagini più comuni della città è la piazza dell’Anfiteatro. Lucca ha infatti origini romane (II secolo a.C.) e, come ogni città romana che si rispettasse, non poteva certo non avere un luogo ludico e ricreativo come l’anfiteatro, dove i lottatori si affrontavano tra di loro o con animali. L’edificio è scomparso, ma l’attuale piazza, progettata da Lorenzo Nottolini, ne ha conservato la caratteristica forma ellittica con quattro porte ad arco come accesso.

    Il Duomo di San Martino e le altre chiese

    Il Duomo di San Martino ricorda un po’ quello di Pisa e non c’è da stupirsi, data la vicinanza geografica e di stile. Fondato già nel VI secolo, venne poi modificata nel XII e XIII in stile romanico.

    Al suo interno è conservato il monumento funebre a Ilaria del Carretto dello scultore Jacopo della Quercia, uno dei capolavori di scultura tardo-gotica presenti in Toscana.

    Da visitare vi sono anche la Basilica di San Frediano, il santo irlandese morto a Lucca e il Battistero dei Santi Giovanni e Reparata, entrambi risalenti al V-VI secolo.

    Le torri

    Un tempo Lucca era piena di torri, come molte città lo erano in epoca medievale. Oggi è rimasta quella Guinigi, così chiamata dal nome della famiglia a cui apparteneva e che la volle rendere meno severa decorandola con dei lecci sulla sommità, che sono sicuramente la peculiarità di questo edificio. In utile dire che da qui si gode di uno splendido panorama di Lucca!

    La torre più alta è invece la Torre delle Ore (o Torre dell’Orologio), alta circa m50 e con 207 gradini.

    Sul sito dell’APT di Lucca si possono trovare ulteriori informazioni utili per chi desidera visitare Lucca in un giorno.