Viaggio in Ecuador fai da te: itinerario tra il continente e le Isole Galápagos

da , il

    Un viaggio in Ecuador fai da te è l’occasione migliore per scoprire le bellezze che questo piccolo stato ha da offrire, nel modo più flessibile ed economico: organizzare tutto da casa vi permetterà di risparmiare, di scegliere le mete che più vi interessano tra le magnifiche e sempre diverse aree del paese, e di iniziare a vivere il viaggio documentandovi sull’Ecuador molti mesi prima di partire. Nonostante sia un piccolo stato, ha moltissimo da offrire, sia in termini di ricchezze naturalistiche che culturali: è diviso tra la regione delle Ande con la spettacolare strada dei vulcani, la costa, la foresta amazzonica e le meravigliose isole Galápagos; proprio per la sua varietà di paesaggi ed ambienti naturali, per visitare il paese occorrono da tre a quattro settimane, specialmente se si include nel viaggio anche una crociera alle Galápagos, che meritano assolutamente una visita.

    In un viaggio fai da te è essenziale avere sempre una buona guida, dalla quale attingere informazioni sui migliori hotel e ristoranti low cost, sulle zone più o meno sicure delle città, e sui periodi migliori per visitare un dato luogo. Per quanto riguarda i voli interni e l’eventuale crociera alle Galápagos, la soluzione migliore è prenotare tutto dall’Italia: contattando diverse agenzie locali via email, potete richiedere dei preventivi e scegliere tra essi il più conveniente per voi, così da non rischiare, una volta in Ecuador, di trovare solo posti costosi o di non trovarli affatto, se viaggiate in alta stagione. A tal proposito, si può visitare l’Ecuador in tutti i periodi dell’anno, nonostante le varie regioni abbiano climi molto differenti ed ognuna ha il suo periodo climatico migliore: la costa si riempie di turisti da gennaio a maggio, il periodo delle vacanze scolastiche, e come le Galápagos è caratterizzata da una stagione piovosa e tiepida ideale per lo snorkeling (da gennaio ad aprile) e da una più asciutta e fresca. Tra metà dicembre e il mese di gennaio, e tra giugno ed agosto i prezzi si alzano in tutto il paese, dato il maggior afflusso di turisti stranieri, e il periodo migliore per le escursioni nella Cordigliera Occidentale delle Ande va proprio da giugno ad agosto; per fare trekking nella Cordigliera Orientale, è meglio recarsi in Ecuador da fine agosto a fine febbraio.

    Per ottenere il massimo dal vostro viaggio fai da te in Ecuador inoltre, il consiglio è quello di pagare sempre in contanti sia perchè nella maggior parte di negozi e ristoranti non si accettano carte di credito, sia perchè così potrete sempre contrattare sui prezzi: ecco un altro prezioso segreto, perchè contrattando riuscirete spesso ad ottenere degli sconti e a risparmiare. Per quanto riguarda il vitto, la cosa migliore è andare a mangiare nei ristoranti locali, dove avrete un pasto completo con pochi dollari. Un esempio di itinerario dell’Ecuador, atterrando nella capitale Quito, comprende l’imprescindibile visita della città Patrimonio UNESCO, tra le più belle di tutto il Sudamerica: situata a 2.850 metri sul livello del mare e circondata da montagne e vulcani, regala panorami e paesaggi spettacolari sulla zona circostante, e tesori architettonici e culturali tutti da scoprire tra cui il centro storico con le case bianche dai tetti rossi e le chiese coloniali. A sud della città si estende la strada dei vulcani, una lunga vallata situata tra due catene montuose parallele che regala panorami selvaggi ed incontaminati, e nella quale si ammirano nove delle dieci vette più alte del paese. Qui vive metà di tutta la popolazione dell’Ecuador, e durante il viaggio vi potete fermare in uno dei numerosi e pittoreschi mercati che si tengono nei vari villaggi.

    La strada dei vulcani porta a Cuenca, deliziosa città coloniale in cui trascorrere qualche giorno di relax, dalla quale partono voli giornalieri sia per Quito che per Guayaquil, città da cui partono le navi per raggiungere le Galápagos. Queste isole si possono raggiungere anche in aereo, ma i voli sono molto costosi e, se avete fortuna, prenotando con largo anticipo la crociera potrete risparmiare qualcosa. Le Galápagos sono la vera perla dell’Ecuador, e grazie al loro ecosistema unico sono un paradiso per gli amanti della natura, tanto che recentemente il governo dell’Ecuador ha istituito nuove norme per preservare l’ambiente dal turismo di massa. L’arcipelago si trova nell’Oceano Pacifico, a circa 1.000 chilometri dall’Ecuador, e comprende 6 isolotti minori 13 isole maggiori: la più importante è Santa Cruz, dove si trova la città principale di Puerto Ayora, mentre sulla Isla Isabela si trova la vetta più alta dell’arcipelago, il Volcán Wolf (1.707 metri di altitudine). Il paesaggio vulcanico e brullo conferisce alle Galápagos una bellezza selvaggia e senza tempo, preservata da un parco nazionale che protegge anche la ricca fauna che popola le isole: qui potrete giocare con i pinguini, nuotare con i leoni marini ed ammirare albatros, tartarughe giganti, balene, delfini, sula e iguane.