Viaggiare in aereo, 8 cose che gli aeroporti non dicono

Dall’acqua gratis ai voli rimborsabili: ecco i segreti che gli aeroporti non vi diranno mai da conoscere per viaggiare in aereo in tranquillità.

Viaggiare in aereo
Viaggiare in aereo – Nanopress.it

Stressanti, caotici, affollati: gli aeroporti sono la prima parte del viaggio, la più entusiasmante, ma spesso anche la più snervante.  Non ve lo aspettereste mai, ma questi posti custodiscono dei segreti che non vorrebbero mai svelare. Eccone 8 da conoscere per viaggiare in aereo senza preoccupazioni.

1. Viaggiare in aereo: il duty free non è poi così free

I duty-free ci attirano sempre con le loro luci brillanti e gli scaffali pieni zeppi di oggetti di vario genere. Tuttavia non bisogna lasciarsi ingannare: molto spesso i prezzi dei prodotti venduti qui sono parecchio più elevati che altrove. Lo dice anche la CBS: “Solo perché un negozio duty-free può offrire prezzi più bassi non significa che lo facciano sempre”.

2. I voli in ritardo si rimborsano

Quasi nessuno lo annuncia, ma quando un volo di una compagnia aerea con sede in Unione Europea arriva almeno con tre ore di ritardo, la compagnia deve rimborsare il viaggiatore.

3. Esiste un’opportunità di imbarcare bagagli gratis

Quando i voli sono pieni, potrebbe accadere di sentire un messaggio dal gate che avvisa della completezza del volo e chiede ai viaggiatori di imbarcare il bagaglio a mano per via delle cappelliere piene. Questa può essere una bella opportunità per imbarcare in stiva un bagaglio in modo del tutto gratuito.

4. I posti comodi sono una trappola

Più che una trappola, sono trucchi intelligenti. I sedili più comodi, le sedie a dondolo e i divani sono posizionati nei pressi dei negozi affinché i viaggiatori possano essere attirati e invogliati a spendere i loro soldi durante i tempi d’attesa dopo aver superato i controlli di sicurezza.

Viaggiare in aereo
Viaggiare in aereo – Nanopress.it

5. Viaggiare in aereo: l’acqua è gratis

Una bottiglietta d’acqua naturale in aeroporto può costare anche €5. Evitate di farvi “truffare” portando con voi una bottiglietta vuota da riempire gratuitamente nelle stazioni di ricarica posizionate in giro o nelle fontanelle.

6. Arrivare due ore prima non sempre serve

Lo abbiamo sempre fatto tutti, ma spesso arrivare in aeroporto due ore prima non serve a nulla. È vero, a volte sono necessarie ore per superare i controlli di sicurezza, ma nella maggior parte casi non c’è alcun bisogno di trascorrere così tanto tempo qui.

Se ci viene dato questo consiglio è solo per spingerci a passare in aeroporto più tempo e spendere di conseguenza più soldi tra cibo, bevande e shopping.

Per evitare tutto questo, basta effettuare il check-in online, prepararsi per i controlli indossando per esempio scarpe senza metalli o evitando cinture e portare se possibile un solo bagaglio a mano.

7. Viaggiare in aereo: i tassi di cambio sono elevati

Se siete viaggiatori frequenti saprete già quanto possano essere elevati i tassi di cambio in aeroporto. È consigliato non scambiare mai la valuta direttamente qui perché si rischia davvero di perdere molti soldi. Piuttosto optate per effettuare i cambi nella vostra banca o utilizzate una carta bancomat in un ATM senza commissioni una volta arrivati a destinazione.

8. I codici a barre su bagagli e passaporti sono da strappare

Nessuno vuole arrivare a destinazione e scoprire che il proprio bagaglio è stato perso o non è arrivato sullo stesso volo. Per assicurare la localizzazione del bagaglio, le compagnie aeree forniscono codici a barre sulle valigie.

Questi codici contengono informazioni personali molto sensibili tra cui l’indirizzo e la destinazione di viaggio, dati a cui eventuali ladri potrebbero accedere con facilità. Ricordatevi quindi di non conservare mai queste etichette e di strapparle una volta arrivati.