Viaggi in Messico, Guatemala e Belize: alla scoperta dei Maya

[galleria id=”7253″]

I viaggi in Messico, Guatemala e Belize permettono di scoprire tre paesi di straordinaria bellezza a cavallo del Tropico del Cancro: chi ha un lungo viaggio in programma, può decidere di includere tutti e tre gli stati all’interno di un unico tour, per ammirare il ricchissimo patrimonio naturale e culturale che essi hanno da offrire. Certo non si potrà visitare ogni stato da cima a fondo, ma calcolando una permanenza dai 14 ai 21 giorni si possono visitare molti luoghi di interesse culturale e paesaggistico, e ovviamente gli itinerari da seguire sono molteplici. Supponendo di voler seguire un itinerario alla scoperta dei Maya, che in questi luoghi hanno lasciato numerosissime testimonianze, ecco i luoghi più interessanti dal punto di vista architettonico e culturale in tutti e tre i paesi.

La meta più gettonata del Messico è senza dubbio la penisola dello Yucatàn, per la bellezza dei suoi paesaggi e per l’inestimabile valore culturale dei resti della civiltà Maya. Durante la visita dello Yucatàn è irrinunciabile la visita alle città di Valladolid, graziosa cittadina al centro della penisola, e Mérida, la capitale dello Yucatàn, oltre ovviamente ai famosissimi siti archeologici maya di Uxmal e Chichèn Itzà: entrambi Patrimonio dell’Umanità UNESCO, mostrano intatti ai visitatori straordinari esempi dell’architettura maya tra cui le famose piramidi e i raffinati edifici in pietra; Chichén Itzà, in particolare, era una delle città più importanti dell’impero maya, e conserva ancora la maestositàche doveva aver avuto un tempo. Scendendo verso sud, dalla penisola dello Yucatàn si arriva in Belize, un piccolo stato che ha moltissimo da offrire: dalla capitale Belmopan, con i suoi splendidi giardini ricchi di fiori e farfalle, alla vivace Belize City, fino alla spettacolare barriera corallina che circonda le paradisiache spiagge di sabbia bianca ed è la seconda più grande del mondo dopo quella australiana.

Ma se volete restare sulle tracce dei Maya anche in Belize, il sito archeologico più famoso è Lamanai, mentre nella foresta pluviale è stata da poco scoperta un’altra antica città Maya, grazie all’uso di satelliti e nuove tecnologie. Per quanto riguarda il Guatemala, una importante meta culturale è la capitale Città del Guatemala, dove si trova il Museo Popol Vuh, con una collezione di oggetti d’arte maya, per restare in tema con questa civiltà. Il Parco archeologico di Tikal è fondamentale nell’itinerario alla scoperta dei Maya, poichè si tratta probabilmente del sito archeologico più imponente di tutta l’America centrale, con le sue piramidi e i templi racchiusi nella giungla, che hanno reso il luogo un Patrimonio dell’Umanità UNESCO. Interessante per la scoperta dei Maya è anche il sito di Quirigua, mentre il lago Atitlan è imperdibile per essere inserito in un incantevole paesaggio dominato da vulcani, e per le popolazioni autoctone che ancora vi abitano.