Viaggi avventura: l’uomo che visse su una bicicletta

The Man Who Lived on His Bike
The Man Who Lived on His Bike

Da qualche giorno gira sul web un video che ha dell’incredibile: si tratta di un uomo che per un anno ha vissuto sulla sua bicicletta, senza mai scendere. 382 giorni in giro per le strade di Montreal, in Canada, pedalando costantemente e dedicandosi a tutte le normali attività quotidiane senza mai schiodarsi dal sellino della sua bici. Ve lo proponiamo qui di seguito, per poi svelarvi i retroscena.

Com’è possibile, direte voi? Naturalmente, se avete visto il video, avrete capito che si tratta di un corto realizzato appositamente come se l’impresa fosse stata reale. Ma in parte lo è: perché anche se non ha vissuto un anno sulla bici senza scendere come dichiara il titolo, ma probabilmente solamente i pochi minuti necessari per le varie riprese, l’uomo ha davvero realizzato il video nell’arco di 382 giorni.

Lui si chiama Guillaume Blanchet, ed è un copyeditor di Montreal. Il video è stato realizzato in onore del padre, Yves Blanchet, 64 anni e appassionato di bici: secondo le parole dell’autore ha percorso 120.000 km sulle due ruote e continua a correre. E il figlio quindi non vuole essere da meno. In questo rapido montaggio, molto ben realizzato, lo vediamo costantemente in movimento sulla sua mountain bike, e dedicarsi a tutte le sue necessità: si lava, si fa la barba, si cucina uova e spaghetti, caccia un rotolo di carta igienica e… ok, qua è lasciato tutto all’immaginazione. Sul finale si ritrova anche a corteggiare a una ragazza finendo per innamorarsi e abbandonare la bici.

Il video è geniale perché ripercorre le quattro stagioni della città canadese, che appare bellissima sotto l’occhio della videocamera. Il montaggio passa alternativamente da un giorno all’altro in rapida successione, e vediamo il ciclista compiere la stessa azione mentre attorno a lui gli scenari cambiano, e anche i suoi vestiti. Belle anche le musiche originali dell’amico Paul Maco. Insomma, da vedere.