Vele d’epoca 2011 a Napoli: dal 29 giugno al 3 luglio al Circolo Savoia

da , il

    Vele d’epoca 2011 a Napoli: dal 29 giugno al 3 luglio al Circolo Savoia

    La settimana prossima apre i battenti l’ottava edizione di Vele d’epoca a Napoli. Dal 29 giugno al 3 luglio 2011, infatti, nel golfo di Napoli, davanti a Castel dell’Ovo, ci saranno numerose imbarcazioni a partecipare all’evento e a sfidarsi per conquistare il Trofeo Banca Aletti.

    Il raduno, organizzato dal Circolo Canottieri Savoia in collaborazione con la Marina Militare Italiana, intende riportare in auge il glorioso passato di città marinara, che Napoli sembra aver dimenticato. E a quanto pare gli sforzi stanno già portando i primi frutti, dato che il numero di scafi partecipanti aumenta di anno in anno: nella prima edizione furono tredici a contendersi il trofeo, nel 2011 si dovrebbe sfondare il muro delle trenta imbarcazioni.

    In questa 4 giorni di regate si potranno vedere yacht d’epoca (anteriori al 1950) e classici (anteriori al 1976) e per la prima volta anche la classe dragone (anteriori al 1972). Ma ora andiamo a scoprire il programma 2011 delle Vele d’epoca a Napoli: un appuntamento imperdibile per tutti gli appassionati del mondo della barca.

    L’inaugurazione è prevista per mercoledì 29 giugno, nel porticciolo di Santa Lucia, vicino a Posilippo, una delle migliori spiagge di Napoli. Il primo giorno sarà completamente dedicato agli arrivi, alle registrazioni, ai controlli di stazza e alle ispezioni. La manifestazione entrerà nel vivo il giorno seguente, quando dalle 11.00 in poi inizieranno le prime regate.

    Venerdì 1 luglio le sfide prenderanno il via alle 10.00 di mattina, mentre sabato 2 luglio a mezzogiorno. L’ultimo giorno ci sarà la parata finale sul lungomare e la cerimonia di premiazione al rientro.

    Tra le barche da non perdere segnaliamo Lulworth di Gabriele De Bono: varata nel 1920, è la più lunga con i suoi 36,87 metri. Poi le cinque della Marina Militare Italiana: l’ammiraglia Chaplin, Caroly, Capricia, Corsaro II e Stella polare. E infine Javelin di Daniele Canelli: varata nel 1897, è la più antica barca partecipante.

    Il campo di regata sarà lo stesso delle Olimpiadi di vela del 1960, quando a trionfare fu l’allora erede al trono Costantino di Grecia. A questo punto le condizioni per una grande manifestazione ci sono tutte: speriamo solo che non manchi il vento.

    Guarda la fotogallery degli yacht extra lusso.