Svizzera: hotel a zero stelle

da , il

    Negli ultimi dieci anni, sono stati lanciati una serie di progetti alberghieri faraonici,una gara a chi riesce a creare il più bel palazzo del mondo pensate solo al Burj al-Arab a Dubai, con le sue 7 stelle.

    Ma questa gara sembra abbastanza banale ora che c’è una tendenza al minimalismo e a ricordarcelo è arrivato in Svizzera l’hotel a zero stelle, l’unico al mondo del suo genere.

    Il Null Stern Hotel, hotel a zero stelle, è stato inaugurato a Teufen, in Svizzera.

    Prendete il concetto di semplicità e moltiplicatelo per un milione, o meglio, trasformate il concetto di lusso e moltiplicate per zero. Per vincere lo status di zero stelle, l’hotel dev’essere terribilmente scomodo… Beh, in effetti lo è!

    Situato in un bunker, l’hotel a zero stelle, non dispone di alcun servizio e non offre né extra né comfort. E’ composto da tre grandissime stanze senza finestre fra cui due di queste possono ospitare fino a 7 persone. Il bagno invece è composto da una fila di lavandini ed una doccia. Peggio che una caserma!

    Ma non è finita qui!

    Non c’è il riscaldamento ma l’albergo ha pietà dei suoi ospiti e mette a disposizione delle ciabattine per non camminare a piedi nudi sul pavimento ghiacciato!

    Gli avventurieri che hanno soggiornato per una notte in questa struttura, l’hanno considerata un’esperienza piuttosto che un luogo di soggiorno!

    Ma è anche un’esperienza di vita comunitaria, perché è impossibile ignorare gli altri ospiti dell’hotel.

    Ogni mattina si tira a sorte per sapere chi può fare una doccia dato che non c’è abbastanza acqua calda per tutti!

    I letti sono assegnati facendo girare una vecchia ruota di bicicletta.

    Lo spegnimento delle luci alla sera viene deciso dagli ospiti facendo una media delle richieste di ognuno mentre per il risveglio non si guarda in faccia nessuno: è tassativamente alle 7. Altro che vacanza!

    Ma perché qualcuno dovrebbe voler passare una notte in questo albergo? Per il gusto del gioco? Per un’esperienza estrema? Bisogna proprio dirlo l’austerità esagerata di quest’hotel somiglia maggiormente ad un evento artistico più che un progetto alberghiero serio.

    Eppure, inaspettatamente, i creatori dell’hotel 0 stelle, i fratelli Riskin, hanno in programma di estendere questo concetto ad altri bunker nel mondo, ed il consulente e gestore dell’hotel Daniel Charbonnier, che ha lavorato con Larry Flint e il Four Seasons si è mostrato interessato al progetto.

    In definitiva, questo hotel è davvero a buon mercato. Per 7 euro si ha un tetto ed un letto.

    Per chi cerca una vacanza alternativa il Null Stern Hotel potrebbe, e dico potrebbe, essere un’idea stravagante!