Scoperta una nuova specie sconosciuta alla scienza: è successo poche ore fa in Italia

Scoperta una nuova specie sulle Dolomiti. Si tratta di un insetto notturno proprio solo di questa zona e mai individuato prima d’ora. 

scoperta nuova specie
scoperta nuova specie- viaggi.nanopress.it

Il Parco Nazionale delle Dolomiti è un luogo magico che non smette mai di offrire inaspettate meraviglie naturali e sorprese che lasciano senza parole. Questo paesaggio naturale, tra i più ricchi al mondo in fatto di flora e fauna, oggi fa da scena a una nuova e incredibile scoperta.

L’entomologo Giovanni Timossi ha infatti trovato una nuova specie di farfalla mai individuata prima e sconosciuta alla scienza.

Scoperta una nuova specie sulle Dolomiti: mai vista prima d’ora

Seppure sia davvero piccola e delicata, ha già incantato scienziati e non. La montagna l’aveva custodita e nascosta gelosamente, ma adesso questa minuscola meraviglia è stata finalmente scoperta. Nei pressi del rifugio Dal Piaz, nel Parco Nazionale delle Dolomiti bellunesi, l’esperto Giovanni Timossi ha individuato una nuova specie di lepidottero.

L’entomologo lavora da molti anni con il Parco studiando falene e piccole farfalle. Proprio durante uno di questi studi, condotti nel biennio 2016-2018 nella conca in quota della Busa delle Vette, il ricercatore ha scoperto due esemplari di farfalla la quale, grazie ad analisi genetiche approfondite, è stata dichiarata come nuova specie.

Dolomiti bellunesi
Dolomiti bellunesi – viaggi.nanopress.it

L’insetto, Megacraspedus laseni, è stato battezzato in onore del primo Presidente del Parco Nazionale delle Dolomiti Bellunesi, Cesare Lasen.

L’attuale presidente Ennio Vigne, a questo proposito, ha dichiarato che:

“La dedica del nome al professor Lasen è un giusto riconoscimento al suo pluriennale impegno per lo studio e la salvaguardia della biodiversità delle nostre montagne”.

Al professor Lasen, inoltre, era stata già dedicata in passato anche la scoperta della pianta denominata Alchemilla Lasenii, scovata sempre nella Busa delle Vette insieme ad altre due specie, la Minuartia graminifolia e la Rhizobotrya alpina.

Ovviamente questo onore non poteva che essere apprezzato dal professor Lasen, orgoglioso che le scoperte siano avvenute proprio nella Busa delle Vette, un vero e proprio santuario dal punto di vista naturalistico che deve necessariamente continuare a essere tutelato e sfruttato per condurre nuovi studi e ricerche approfondite.

Megacraspedus laseni: la nuova specie di farfalla delle Dolomiti

La Megacraspedus laseni è una farfalla notturna piccolissima: la sua apertura alare, infatti è di circa un centimetro. Le sue caratteristiche peculiari sono il colore e la conformazione delle sue ali, bianche e con lunghe e meravigliose frange.

Scoperta una nuova specie
Nuova specie di farfalla – viaggi.nanopress.it

L’entomologo Giovanni Timossi spiega come ci siano voluti ben quattro anni per arrivare ad affermare che quella ritrovata fosse una nuova specie mai osservata prima dalla scienza.

Il lavoro di ricerca, infatti, è stato particolarmente impegnativo. Gli esemplari ritrovati sono stati solo due ed entrambi maschi. Essendo insetti notturni, bisogna andare alla loro ricerca durante l’imbrunire ed è necessario salire in quota portandosi dietro tutta l’attrezzatura necessaria per scovarli.

La specie in questione è esclusiva delle Dolomiti. Le femmine, ancora non individuate, hanno delle ali molto più piccole e per questo non sono capaci di volare. Proprio per questo la loro esistenza è particolarmente a rischio.