Safari in Tanzania e mare di Zanzibar: tra savana e spiagge tropicali

[galleria id=”7249″]

Un safari in Tanzania e una vacanza al mare a Zanzibar sono due emozionanti esperienze che si possono unire in un’unico viaggio: l’arcipelago, costituito principalmente dalle due isole di Pemba e Unguja fa infatti parte della Repubblica della Tanzania, e si trova al largo delle sue coste, non lontano dalla terraferma. Una vacanza che tocca i parchi nazionali del paese e le splendide spiagge di Zanzibar vi porterà alla scoperta di una natura incontaminata nella quale immergersi per ammirarne le bellezze faunistiche e paesaggistiche. Durante un safari nel Parco Nazionale del Serengeti potrete ammirare uno degli eventi più spettacolari della natura, ossia la migrazione di mandrie di gnu che si dirigono verso le praterie del Kenya.

Ma all’interno del Parco Nazionale del Serengeti si possono ammirare anche leoni, gazzelle, antilopi, coccodrilli, ghepardi e scimmie, oltre alla più alta concentrazione del mondo di erbivori selvatici; tutti questi affascinanti animali abitano le immense savane del parco nazionale, che si estendono a perdita d’occhio, ma che non sono l’unica bellezza paesaggistica della Tanzania. Qui si trova infatti anche il famoso cratere di Ngorongoro, la più grande caldera vulcanica del mondo ancora intatta, situata a circa 2.200 metri di altitudine: per la sua bellezza ed importanza, essa è stata dichiarata Patrimonio dell’Umanità UNESCO. Inoltre si può fare un safari anche nel Parco Nazionale del lago Manyara, dove si possono ammirare da vicino elefanti, zebre, giraffe, ippopotami, fenicotteri e babbuini, che vivono tutti insieme in una straordinaria varietà di ambienti naturali, che vanno dalla foresta alla savana.

Per quanto riguarda la fauna, anche Zanzibar è molto interessante sotto questo punto di vista, con molte specie di animali endemici e rari tra cui il colobo rosso. Per quanto riguarda le spiagge, c’è davvero l’imbarazzo della scelta tra tutte le meravigliose coste caraibiche che circondano l’arcipelago: la spiaggia di Nungwi è ritenuta una delle più belle di tutta l’Africa, ed è caratterizzata da sabbia bianchissima e mare cristallino, circondati da verdi palme; qui si possono ammirare spettacolari tramonti, oltre a guardare gli artigiani costruire barche arabe interamente a mano e a bere un cocktail locale nei numerosi locali notturni vicini. La Paradise Beach è molto famosa per il verde che la circonda, ed è quindi indicata per gli amanti della natura, mentre la spiaggia di Dongwe è più adatta per chi ama la tranquillità delle solitarie spiagge caraibiche. La minuscola isola di Chumbe è una delle ultime isole coralline dell’arcipelago e le sue spiagge sono splendidi paradisi tropicali, proprio come quelle della altrettanto piccola isola di Mnemba, circondata da una barriera corallina meravigliosa.