Ritrovamento incredibile in spiaggia, quello che vede lo fa scoppiare in lacrime

Ritrovamento incredibile in spiaggia in Florida da parte di un 37enne: tra la sabbia un oggetto dal valore enorme.

Ritrovamento incredibile in spiaggia
Ritrovamento incredibile in spiaggia – viaggi.nanopress.it

Domanda a bruciapelo la cui risposta potrai tranquillamente tenerla per te: che cosa faresti se ti capitasse di ritrovare in spiaggia per puro caso un anello dal valore di ben 40 mila euro?

Diciamoci la verità, non tutti sarebbero capaci di resistere alla tentazione di tenere per sé un così prezioso oggetto e magari rivenderlo per guadagnare in modo facile del denaro (e parecchio). Eppure in Florida un uomo ha preferito essere a posto con la sua coscienza e ha fatto di tutto per ritrovare il legittimo proprietario di un gioiello ritrovato per caso.

Ritrovamento incredibile in spiaggia: spunta un anello da 40 mila euro

Joseph Cook è un 37enne della Florida. Sta passeggiando sulla spiaggia di Hammock con il suo metal detector quando casualmente ritrova un oggetto dal grande valore. Inizialmente, sentendo il suono dello strumento, pensa si tratti di un nichelino o di bigiotteria, ma ciò che si ritrova poco dopo in mano è molto più di questo.

Quando si rende conto di aver tirato fuori dalla sabbia un anello di platino e diamanti resta letteralmente stupefatto. Ammette di non aver mai trovato prima un diamante di dimensioni così grandi.

A questo punto, mentre molti altri al suo posto avrebbero di sicuro tenuto il tesoro, Joseph decide invece di recarsi presso le gioiellerie della zona. Pensa che magari qualcuno possa aver perso l’anello e possa aver già sporto denuncia per la perdita o affisso qualche annuncio.

È proprio in una delle gioiellerie nelle quali si reca che scopre il valore dell’anello appena ritrovato: ben 40 mila euro, una cifra da far girare la testa!

Ritrovamento incredibile in spiaggia
Ritrovamento incredibile in spiaggia – viaggi.nanopress.it

Come se non bastasse, inizia a postare sui Social foto e video dell’anello nella speranza che il proprietario si faccia avanti.

Il ritrovamento del legittimo proprietario

Qualche settimana dopo, Joseph inizia a ricevere telefonate anonime. Pensando si tratti del proprietario dell’anello, il ragazzo decide quindi di rispondere. Dall’altra parte del telefono c’è una coppia di Jacksonville, disperata per aver perso poco tempo prima un anello molto simile a quello trovato sulla spiaggia in Florida.

Per accertarsi che le persone con le quali sta parlando siano veramente i proprietari del gioiello, decide quindi di avviare una videochiamata. Non appena la donna vede l’anello scoppia a piangere: non è servita altra prova per dimostrare che il gioiello appartenesse proprio a lei.

A questo punto Joseph fissa un appuntamento con la donna per restituirle il prezioso anello. Non sappiamo se abbia chiesto un compenso o se ne abbia accettato uno donato spontaneamente dalla donna.

Una storia a lieto fine che non sembrerebbe essere una casualità. Non è la prima volta, infatti, che l’uomo ritrova oggetti di valore e li restituisce ai proprietari.

Alla stampa ha confessato di avere in casa ancora più di 30 gioielli di cui non ha fino ad ora trovato il proprietario. Alla domanda “perché lo fai?” ha risposto semplicemente “perché il bene fatto ti torna sempre indietro in qualche modo”.